• Rottamazione licenze commerciali: riattivato il provvedimento
    accordo contratto lavoro paghe

    Il provvedimento

    I commi 283 e 284 della Legge 145/2018 recano disposizioni concernenti la disciplina dell'indennizzo per la cessazione dell'attività commerciale.

    Le disposizioni sono dirette a mettere a regime dal 2019 l'indennizzo di cui all'articolo 1 del D.Lgs. n. 207 del 28 marzo 1996 (recante “Attuazione della delega di cui all'art. 2, comma 43, della legge 28 dicembre 1995, n. 549, in materia di erogazione di un indennizzo per la cessazione dell'attività commerciale”) e la relativa forma di finanziamento per gli iscritti alla gestione commercianti presso l'INPS.

    Si tratta di “un indennizzo per la cessazione definitiva dell'attività commerciale ai soggetti che esercitano, in qualità di titolari o coadiutori, attività commerciale al minuto in sede fissa, anche abbinata ad attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, ovvero che esercitano attività commerciale su aree pubbliche”.

    Requisiti per la presentazione della domanda

    In particolare, al comma 283 si dispone che - dal 2019 - tale indennizzo sarà concesso nella misura e secondo le modalità previste, ai soggetti che, alla data di presentazione della domanda:
       a) abbiano più di 62 anni (se uomini) o più di 57 anni (se donne), e 
       b) siano stati iscritti, al momento della cessazione dell'attività, per almeno 5 anni, in qualità di titolari o coadiutori, nella Gestione dei contributi e delle prestazioni previdenziali degli esercenti attività commerciali presso l'I.N.P.S..

    L'erogazione dell'indennizzo è, inoltre, subordinata - nel periodo di riferimento:
       a) alla cessazione definitiva dell'attività commerciale;
       b) alla riconsegna dell'autorizzazione per l'esercizio dell'attività commerciale e dell'autorizzazione per l'attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, nel caso in cui quest'ultima sia esercitata congiuntamente all'attività di commercio al minuto; 
       c) alla cancellazione del soggetto titolare dell'attività dal registro delle imprese presso la Camera di commercio.

    Il beneficio

    L’indennizzo è pari all’importo del trattamento minimo di pensione previsto per gli iscritti alla gestione dei contributi e delle prestazioni degli esercenti attività commerciali dell’Inps e viene erogato fino all’età prevista per il pensionamento di vecchiaia.

    Per maggiori informazioni

    Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi agli sportelli INAPA - Istituto Nazionale Assistenza Previdenziale per l'Artigianato in Via Emilia Ovest a Modena anche mediante il seguente recapito telefonico: 059 827279.


Download formato testo:
Allegati:

    Notizie correlate


    • Vetrinistica & Visual merchandising
      Vetrinistica & Visual merchandising
      Un incontro dedicato alle imprese del commercio al dettaglio sul tema della vetrinistica e del Visual merchandising  Notizia Completa
    • Contributi per l'innovazione tecnologica del commercio al dettaglio
      Contributi per l'innovazione tecnologica del commercio al dettaglio
      La Regione Emilia Romagna ha pubblicato il bando per la concessione di contributi a fondo perduto per gli esercizi di vicinato di commercio al dettaglio per progetti di innovazione digitale e tecnologica  Notizia Completa
    • Tecnico delle vendite specializzato nel contatto telefonico
      Tecnico delle vendite specializzato nel contatto telefonico
      FORMart ti propone un corso gratuito, finanziato dal FSE, per diventare contact center specialist: preparati al lavoro con tre aziende leader nei servizi di comunicazione, assistenza e fidelizzazione.  Notizia Completa