• Coronavirus: cosa stabilisce il DPCM che ha esteso le misure emergenziali anti Covid-19
    montecitorio politica italia camera deputati legge bilancio

    Nella serata di ieri, mercoledì 4 marzo, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) con "Ulteriori disposizioni attuative al DL n°6" emanato lo scorso 23 febbraio. In sostanza le misure contenute nel DPCM di ieri aggiornano quanto stabilito in precedenza, comprese le misure disposte dal Ministero della Salute per limitare la diffusione del virus Covid-19 (Le abbiamo riassunte qui in un documento scaricabile e stampabile). Ecco in sintesi i punti contenuti.

    Il Decreto per punti

    All'art.1:

    - la sospensione di congressi, riunioni, meeting ed eventi sociali in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità;
    - la sospensione di manifestazioni ed eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
    - la sospensione di eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, a meno che non si svolgano a porte chiuse. Lo sport di base e le attività motorie in genere, all’aperto o all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che si rispetti quanto previsto nelle disposzioni del Ministero della Salute (le trovate qui);
    - la sospensione dei servizi educativi e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado sino al 15 marzo, comprese le università (attivando, ove possibile, modalità di didattica a distanza);
    - la sospensione dei viaggi d’istruzione, iniziative di scambio o gemellaggio, visite guidate e uscite didattiche programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado; 
    - il divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso e l’accesso limitato per parenti e visitatori nelle residenze sanitarie assistite (RSA);
    - la possibilità di applicare il lavoro agile, o "smart working", da parte dei datori di lavoro ad ogni rapporto di lavoro subordinato, anche in assenza di accordi individuali;

    All'art.2:

    - Il personale sanitario si attiene a quanto stabilito dall'Organizzazione Mondiale per la Sanità per prevenire la diffusione del virus Covid-19;
    - Si raccomanda alle persone anziane o affette da patologie, o immunodepresse, di non uscire dalla propria abitazione o frequentare luoghi affollati;
    - Si raccomanda ai sindaci e alle associazioni di categoria di promuovere le informazioni sulle misure di prevenzione igenico sanitarie (qui il documento scaricabile e stampabile);
    - Nelle strutture della PA e nelle aree di accesso alle strutture sanitarie sono messe a disposizione soluzioni disinfettanti per l'igiene delle mani;
    - Le aziende di trasporto pubblico adottano interventi straordinari di sanificazione dei mezzi;
    - Ulteriori misure per il contenimento del virus Covid 19 (qui nel dettaglio il testo integrale del DPCM).

    All'art.3:

    - Il Prefetto competente per ciascun territorio monitora l'attuazione delle misure previste;

    All'art.4:

    - Stabilisce le forme di attuazione della norma;

    Infine come detto sopra, il DPCM contiene in allegato le misure igienico sanitarie stabilite dal Ministero della Salute, che abbiamo riassunto qui.
    Ricordiamo che, eccetto per quanto disposto per le scuole di ogni e grado per cui è prevista la sospensione di ogni attività sino al 15 marzo, le disposizioni del Decreto hanno effetto sino al 3 aprile 2020. 
     


Download formato testo:
Allegati:

    Notizie correlate


    • Sostegno al turismo: le novità introdotte dal Decreto Rilancio
      Sostegno al turismo: le novità introdotte dal Decreto Rilancio
      Il Decreto Legge del 19 maggio 2020 n.34, cosiddetto Decreto Rilancio, ha introdotto misure a sostegno del turismo, sia per le imprese sia per i consumatori, ai fini di stimolare la domanda interna.  Notizia Completa
    • Gli alberghi in Appennino sono pronti per la stagione estiva
      Gli alberghi in Appennino sono pronti per la stagione estiva
      Gli alberghi dell'Appennino stanno riaprendo, saranno pronti per accogliere i turisti.  Notizia Completa
    • Indagine Lapam sulla demografia delle imprese a Modena e Reggio Emilia
      Indagine Lapam sulla demografia delle imprese a Modena e Reggio Emilia
      In marzo e aprile profondo rosso, calo del 59,2% sul 2019 a Modena e del 51,4% a Reggio Emilia.   Notizia Completa