• Coronavirus: i nostri suggerimenti per gli impiantisti
    impianti termici impiantisti industria condizionatore caldaia

    Un vademecum (anche in allegato ndr.) di buone prassi e suggerimenti rivolto agli impiantisti che, come specificato nell'Ordinanza regionale del 14 marzo (in allegato ndr.) non sono tenuti a sospendere la propria attività.
    È quello preparato da Confartigianato Impianti alla luce del DPCM del 11 marzo 2020 (leggi la sintesi del Decreto qui) e di cui è bene sempre osservare le seguenti disposizioni: 

    1) Sempre meglio evitare di uscire di casa.
    2) Se possibile, concedi ferie o congedi ai dipendenti.
    3) Rimani a casa se hai sintomi da infezione respiratoria e febbre superiore a 37,5; chiamare il medico e limitare al massimo il contatto con altre persone.
    4) Limita l’attività lavorativa ai soli casi di emergenza. Le attività di manutenzione nei luoghi confinati devono essere gestite in sicurezza e in allegato trovi dei primi suggerimenti con un esempio di procedura.
    5) Rimanda tutte le attività non urgenti e che possono essere procrastinate
    6) Si può uscire per andare al lavoro ma si deve comunque essere in grado di provarlo:

    a) porta sempre con te l’autocertificazione (in allegato) sia per gli spostamenti nel tuo comune che fuori;
    b) fai conservare ai tuoi dipendenti il modulo di autocertificazione debitamente compilato;
    c) attenzione, dichiarare il falso costituisce reato;

    7) Definisci procedure e protocolli di sicurezza per evitare il contagio, comunicale e condividile con i dipendenti.
    8) Se proprio necessario, pianifica il lavoro dando priorità agli interventi urgenti che si svolgono all’aperto. 

    Da ricordare 

    Le persone positive a Sars-Cov-2 (più comunemente noto come Coronavirus), o in isolamento fiduciario dovrebbero sempre informare l’interlocutore. Per la tua sicurezza non dare tale informazione per scontata
    e chiedi. 

     
    Come comportarsi in presenza di persone positive al Coronavirus o in isolamento fiduciario

     

    1. Chiedere una descrizione del guasto e valutare se chi chiama può risolvere la situazione attraverso semplici azioni che possono essere suggerite al telefono

    2. Se invece è necessario un intervento tecnico suggerire di chiamare il numero di emergenza (ad esempio i vigili del fuoco) e indicare loro, se necessario, il nominativo dell’impiantista di fiducia per l’autorizzazione e le indicazioni di merito per l’intervento.

    3. Prima di recarti dal cliente attendi le indicazioni dell’autorità preposta

    4. Segui strettamente le indicazioni delle autorità competenti

    5. Trasmetti tutta la documentazione inerente l’intervento via email

    6. Richiedi il pagamento della prestazione attraverso bonifici bancari o altre modalità digitali. 

     
    Come comportarsi in assenza di casi sospetti

     

    1. Chiedere una descrizione del guasto e valutare se chi chiama può risolvere la situazione attraverso semplici azioni che possono essere suggerite al telefono.

    2. Se invece è necessario un intervento tecnico chiedere al cliente di formalizzare tale richiesta (spiegate che vi è utile in caso di verifica, da parte dell’autorità competente, dell’autocertificazione per gli spostamenti).

    3. Mantieni la distanza interpersonale di 1 metro anche con i collaboratori.
    Se non è possibile, adotta strumenti di protezione individuale

    4. In ogni caso è sempre consigliabile l’uso di guanti, occhiali/visiere, mascherine (DPI)

    5. Favorisci l’areazione frequente degli ambienti

    6. Limita gli spostamenti e la permanenza all’interno dei siti e degli spazi comuni 

    7. Si consiglia di trasmettere al cliente tutta la documentazione inerente l’intervento via email

    8. Si consiglia di richiedere il pagamento della prestazione attraverso bonifico bancario o altre modalità digitali

    9. Dopo l’uso, smaltisci i DPI monouso.

    10. Lavare tutto l’abbigliamento a 90°C e se non è possibile, addizionare il ciclo di lavaggio con candeggina o prodotti a base di ipoclorito di sodio.

     

    Leggi anche: Coronavirus: le indicazioni per le imprese della Regione Emilia Romagna per contenere il contagio

    Per maggiori informazioni

    Letizia Budri
    Referente categoria impiantisti Lapam
    letizia.budri@lapam.eu


Notizie correlate


  • Pubblicato il decreto MISE sulle asseverazioni per il superbonus 110%
    Pubblicato il decreto MISE sulle asseverazioni per il superbonus 110%
    Atteso nei prossimi giorni il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate per lo sconto in fattura e la cessione del credito d'imposta  Notizia Completa
  • Un seminario online sul "DL Semplificazioni" e sul nuovo regime per gli appalti pubblici
    Un seminario online sul "DL Semplificazioni" e sul nuovo regime per gli appalti pubblici
    Un webinar gratuito, mercoledì 5 agosto, per approfondire le novità introdotte dal decreto  Notizia Completa
  • Criter: c'è tempo fino all'avvio della stagione termica 20-21 per i controlli saltati causa Covid
    Criter: c'è tempo fino all'avvio della stagione termica 20-21 per i controlli saltati causa Covid
    Lo stabilisce la legge di assestamento di bilancio di Regione Emilia Romagna  Notizia Completa