• Coronavirus: I moduli per richiedere la moratoria al proprio istituto di credito
    banca affari finanza business marketing impresa

    Il decreto legge n°18, cosiddetto “Cura Italia” (leggi qui), ha previsto all’articolo 56 la possibilità, per le imprese di avvalersi, previa comunicazione ai rispettivi istituti di credito, delle seguenti misure:

    a) per le aperture di credito a revoca e per i prestiti accordati a fronte di anticipi su crediti esistenti alla data del 29 febbraio 2020, o se superiori a quella di pubblicazione del decreto, gli importi pattuiti sia per la parte utilizzata sia per quella non ancora utilizzata, non possono essere revocati in tutto o in parte fino al 30 settembre 2020.

    b) per i prestiti non rateali con scadenza contrattuale prima del 30 settembre 2020, i contratti sono prorogati unitamente ai rispettivi elementi accessori e senza alcuna formalità, fino al 30 settembre 2020 alle medesime condizioni;

    c) per i mutui e gli altri finanziamenti a rimborso rateale, anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, il pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 30 settembre 2020 è sospeso sino al 30 settembre 2020 e il piano di rimborso delle rate o dei canoni oggetto di sospensione è dilazionato, unitamente agli elementi accessori e senza alcuna formalità, secondo modalità che assicurino l’assenza di nuovi o maggiori oneri per entrambe le parti; è facoltà delle imprese richiedere di sospendere soltanto i rimborsi in conto capitale.

    Come detto le richieste devono essere corredate dalla presentazione di un’autocertificazione redatta ai sensi dell’articolo 47 del D.P.R. 445/2000, con cui l’impresa dichiara di aver subito temporanee carenze di liquidità come conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia da Covid-19 (in allegato ndr.).

    Le richieste di moratoria di alcuni dei principali istituti di credito locali

    Abbiamo raccolto alcuni dei modelli di richiesta di moratoria dei principali istituti di credito locali (l'articolo è in aggiornamento ndr.).
    Ai seguenti link trovate i modelli scaricabile per ciascuna Banca: 

    - BPER Banca 

    - Banco BPM

    - Credem

    - Crédit Agricole 

    - Monte dei Paschi di Siena

    - Cassa di Risparmio di Cento 

    - Unicredit

    Per maggiori informazioni

    Andrea Bonazzi
    andrea.bonazzi@lapam.eu
    Cel. 335 1322428 

    Luca Prati 
    luca.prati@lapam.eu
    Cel. 348 8222440


Notizie correlate


  • Emergenza Coronavirus: lo speciale
    Emergenza Coronavirus: lo speciale
    Tutte le informazioni e gli aggiornamenti per cittadini e imprese.  Notizia Completa
  • CCIAA Bologna: contributi a fondo perduto per la ripartenza in sicurezza dopo l'emergenza Covid-19
    CCIAA Bologna: contributi a fondo perduto per la ripartenza in sicurezza dopo l'emergenza Covid-19
    La Camera di Commercio di Bologna assegna contributi finalizzati a sostenere i costi per la ripartenza in sicurezza delle imprese bolognesi dopo l'emergenza epidemiologica causata dal virus Covid-19.   Notizia Completa
  • Ripopolamento e rivitalizzazione dei centri storici nei comuni più colpiti dal sisma 2012
    Ripopolamento e rivitalizzazione dei centri storici nei comuni più colpiti dal sisma 2012
    Un bando di Regione Emilia Romagna rivolto alle imprese dei comuni colpiti dal terremoto. Come funziona e chi può farne richiesta   Notizia Completa