• Siglato il protocollo a sostegno dei lavoratori delle aziende in difficoltà
    sede regione meilia romagna

    Regione Emilia Romagna, in accordo con le parti sociali regionali e alcuni istituti bancari, ha sottoscritto il 30 marzo 2020 il “Protocollo quadro di sostegno al reddito dei lavoratori di aziende in difficoltà” (in allegato in fondo all'articolo ndr.). L'accordo ha l'obiettivo di limitare il disagio dei lavoratori beneficiari degli ammortizzatori sociali, dovuto dal tempo intercorrente tra l’inizio delle sospensioni dal lavoro e l’erogazione da parte dell’INPS dei trattamenti stessi. Si specifica che per azienda in crisi o in difficoltà, il Protocollo intende all'art.1: "l’azienda che attiva ammortizzatori sociali e non ha le condizioni per anticipare ai lavoratori il sostegno al reddito".

    l protocollo ha validità nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020 e fa salva l'ipotesi di adesione da parte di ulteriori Istituti di Credito.

    I lavoratori interessati a ottenere l’anticipazione della cassa integrazione, sotto forma di finanziamento a costo e tasso zero, potranno recarsi in una delle filiali degli istituti bancari che hanno sottoscritto il Protocollo presenti in Emilia-Romagna.

    Gli istituti bancari che hanno siglato il Protocollo

    - BPER Banca
    - Banca di Piacenza
    - UniCredit 
    - Cassa di Risparmio di Ravenna e Banca di Imola
    - Gruppo Bancario ICREA - BCC
    - Cassa di Risparmio di Cento
    - Intesa San Paolo
    - San Felice 1893 banca popolare
    - Crédit Agricole
    - Banca Cambiano 1884 S.p.A.
    - Monte dei Paschi di Siena - MPS

    Come specificato all'art.4 del Protocollo:

    "I finanziamenti, che si attiveranno attraverso modalità telematiche, su richiesta del lavoratore mediante una apertura di credito in un conto corrente dedicato presso una delle Banche di cui è correntista, consisteranno in un anticipo sulle somme spettanti al lavoratore a titolo di ammortizzatore sociale. La richiesta del lavoratore avverrà a seguito dell’attivazione, da parte dell’azienda presso cui è dipendente, di un ammortizzatore sociale per cui è richiesto il pagamento diretto da parte dell’INPS. L’erogazione dei finanziamenti sarà comunque vincolata alla valutazione positiva da parte della Banca interpellata".

    Per maggiori informazioni

    Per maggiori informazioni e chiarimenti è possibile consultare il sito di Agenzia per il Lavoro Regione Emilia Romagna  o contattare le nostre sedi di riferimento, tramite mail o telefono. Qui l'elenco completo con tutti i riferimenti delle nostre sedi 


Notizie correlate


  • Emergenza Coronavirus: lo speciale
    Emergenza Coronavirus: lo speciale
    Tutte le informazioni e gli aggiornamenti per cittadini e imprese.  Notizia Completa
  • Moda Makers "Digital", nasce la versione online della manifestazione
    Moda Makers "Digital", nasce la versione online della manifestazione
    L'annuncio di Carpi Fashion System, il progetto di sostegno alle aziende del distretto carpigiano che organizza l'evento   Notizia Completa
  • Luppi: "Bene riduzione bollette per le pmi, ma serve una revisione generale"
    Luppi: "Bene riduzione bollette per le pmi, ma serve una revisione generale"
    La proposta della nostra associazione, agevolare le aziende energivore se rendono più efficienti i processi produttivi  Notizia Completa