• Il Mise annuncia 100 milioni per la trasformazione digitale delle imprese
    ict digitalizzazione industria 4 server computer tecnologia

    Il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato sul proprio sito la prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo per l'incentivazione della “Digital Transformation”, così come previsto all'art. 29 del Decreto Legge cosiddetto “Crescita” n. 34/2019.

    L’obiettivo del Mise è quello di sostenere la trasformazione dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l’applicazione di tecnologie avanzate previste nell’ambito di Impresa 4.0 e di quelle relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera. Per questa misura agevolativa sono stati stanziati, complessivamente, 100 milioni di euro.

    A chi si rivolge

    La misura si rivolge alle PMI in forma singola oppure ad una loro aggregazione secondo le seguenti caratteristiche:

    - le imprese devono essere operanti in via prevalente o primaria nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere e/o nel settore turistico e/o nel settore del commercio;
    - le imprese devono avere un bilancio approvato e depositato e un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a 100mila euro;
    - nel caso di PMI che optassero per una partecipazione in forma aggregata, il numero dei partecipanti non deve essere superiore a dieci imprese e lo strumento utilizzato è il contratto di rete o un’altra forma contrattuale di collaborazione.

    Quali progetti possono essere agevolati

    I progetti sono diretti a implementare le seguenti tecnologie:

    - tecnologie abilitanti individuate dal Piano nazionale impresa 4.0. (es: advanced manufacturing, addittive manufacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics);
    - tecnologie relative a soluzioni digitali di filiera, finalizzate all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori; al software; alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio nonché altre tecnologie, quali sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (electronic data interchange-EDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.

    Limiti e massimali di spesa agevolabili

    I progetti devono prevedere un importo di spesa non inferiore a 50mila euro e non superiore a 500mila euro ed essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni e prevedere una durata non superiore a 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

    L’intensità dell’aiuto è pari al 50% dei costi sostenuti e viene erogata nei termini seguenti:

    - 10% sotto forma di contributo;
    - 40% come finanziamento agevolato. 


Download formato testo:
Allegati:

    Notizie correlate


    • Conai: dal 1°luglio solo adesioni online
      Conai: dal 1°luglio solo adesioni online
      La procedura e le nuove modalità previste  Notizia Completa
    • Phishing su pec ed email aziendali: attenzione ai messaggi dal "Tribunale"
      Phishing su pec ed email aziendali: attenzione ai messaggi dal "Tribunale"
      Nuovo tentativo di attacco informatico  Notizia Completa
    • Cosa stabilisce l'Ordinanza della Regione Emilia Romagna del 13 luglio
      Cosa stabilisce l'Ordinanza della Regione Emilia Romagna del 13 luglio
      Che, tra le altre cose, dispone il tampone per tutti i lavoratori della logistica e della lavorazione carni  Notizia Completa