• Come si ottiene SPID, l'identità digitale
    Spid

    In questi ultimi giorni, complice il bonus vacanze e le richieste di sussidi governativi collegati, farne richiesta è diventata un'impresa.
    Lo SPID (il Sistema Pubblico di Identità Digitale) sta vivendo un vero e proprio boom.  
    A gennaio 2020 i dati dell'Agenzia per l'Italia digitale registravano circa 5.700.000 credenziali digitali rilasciate (per il 61% a donne ndr.). A fine luglio 2020 le credenziali rilasciate superano 9 milioni. Un dato rallentato solo negli ultimi giorni, come detto a causa del collo di bottiglia generato dalle richieste legate ai bonus e ai sussidi, che tornerà ad aumentare nei prossimi mesi. Ma cos'è e come funziona lo SPID? Ecco un utile ripasso. 

    Cos'è e come funziona SPID

    Il Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID è la soluzione che permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione (dai servizi Inps e Inail, ai pagamenti tributi e molto altro ancora) e dei soggetti privati aderenti con un'unica identità digitale utilizzabile da computer, tablet e smartphone. In prospettiva lo SPID servirà ai cittadini italiani per accedere ai servizi digitali di tutti i paesi UE. 

    Come si ottiene

    Per ottenere le credenziali SPID è necessario rivolgersi ad un identity provider autorizzato. Sono Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim e Lepida.
    Gli identity provider autorizzati rilasciano le credenziali SPID con diversi livelli di sicurezza, a seconda delle esigenze di chi ne fa richiesta. Il primo e secondo livello di sicurezza sono gratuiti.  
    Per richiedere e ottenere le credenziali bisogna possedere: un documento di identità valido (carta di identità, passaporto) e la tessera sanitaria. È necessario poi essere in possesso di un indirizzo email e di un numero di telefono  cellulare.

    Una volta selezionato l'identity provider, bisogna inserire i propri dati anagrafici, creare le proprie credenziali SPID ed effettuare il riconoscimento. Quest'ultimo passaggio può essere fatto con firma digitale, oppure con CNS (carta nazionale dei servizi ndr), di persona e su appuntamento o da remoto tramite webcam (qui alcuni identity provider offrono il servizio a pagamento ndr.).

    Tutte le informazioni su dove e come chiedere le credenziali SPID si trovano qui


Download formato testo:
Allegati:

    Notizie correlate


    • Un evento a Marano s/P per spiegare il Superbonus al 110%
      Un evento a Marano s/P per spiegare il Superbonus al 110%
      Il 5 ottobre a Marano sul Panaro, presso il Centro Culturale, una iniziativa gratuita e aperta al pubblico con i nostri esperti.  Notizia Completa
    • Collaboratori domestici: cosa prevede il rinnovo del contratto collettivo nazionale
      Collaboratori domestici: cosa prevede il rinnovo del contratto collettivo nazionale
      Le principali novità del CCNL di colf, badanti e baby sitter, in vigore dal 1°ottobre 2020 e fino al 31 dicembre 2022  Notizia Completa
    • Lotta allo smog: il calendario delle limitazioni alla circolazione in Emilia Romagna
      Lotta allo smog: il calendario delle limitazioni alla circolazione in Emilia Romagna
      Posticipato all'11 gennaio lo stop ai veicoli euro 4 diesel. Dal 1° ottobre si fermano invece tutti i veicoli euro 1 a benzina, i diesel fino a euro 3 e i cilci e motocicli pre-euro   Notizia Completa