Torna all'elenco

Agevolazione per sostituzione di maternità anche in caso di proroga

22 Dicembre 2014

Agevolazione per sostituzione di maternita' anche in caso di proroga
Un successo ottenuto per le nostre imprese

L'art. 4 del Testo unico sulla Maternità (d.lgs. 151/2001) prevede il riconoscimento di uno sgravio (nella misura del 50% della contribuzione a carico del datore di lavoro) per le aziende con meno di 20 dipendenti che assumono personale a tempo determinato in sostituzione di lavoratrici e lavoratori in congedo di maternità/paternità o parentale.
sempre l'INPS, dando una interpretazione restrittiva e letterale della norma, negava il beneficio quando, in luogo di una assunzione ex novo, l'azienda prorogava per ragioni sostitutive un contratto a termine già in essere.
ha più volte cercato di "smuovere" l'Istituto da questa posizione e col più recente tentativo, mediato dal nazionale, si è riusciti ad ottenere l'auspicato ripensamento.
risulta quindi possibile richiedere lo sgravio anche in caso di proroga (decorrendo in ogni caso il beneficio dalla data della stessa) anche se l'assenza del lavoratore in congedo è iniziata precedentemente.

Qui di seguito il testo integrale della risposta fornita dall'INPS al nostro quesito:

"l’espressione utilizzata nell’art. 4 del d.lgs. 26 marzo 2001, n. 151 – che parla espressamente di assunzione in sostituzione – può essere interpretata estensivamente, fino a comprendere anche l’ipotesi della proroga; il datore di lavoro potrà usufruire dell’agevolazione solo a partire dalla proroga effettuata al termine del rapporto a tempo determinato, indipendentemente dal momento in cui la dipendente si è assentata per maternità”.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This