Torna all'elenco

Contributi ai pubblici esercizi di Modena aderenti al marchio Slot Free

Il Comune di Modena ha pubblicato un bando pubblico per la concessione di contributi a fondo perduto per gli esercenti di locali pubblici che aderiscono al marchio Slot Free ER, di cui di seguito vengono riportati i punti principali

Destinatari

Possono presentare la domanda gli esercenti di locali pubblici che siano già dotati del marchio Slot Free ER alla data di pubblicazione del bando o che presentano domanda di adesione al marchio Slot Free ER contestualmente alla presentazione della domanda di contributo. Ogni esercente può presentare una sola domanda di contributo.

Misura del contributo e spese finanziate

Il contributo è calcolato in misura massima del 50% delle spese ammissibili al netto dell’IVA, con il limite massimo di € 500,00 per richiedente, e finanzia le seguenti spese: 

    • interventi finalizzati a migliorare l'immagine e la fruizione degli spazi, interni ed esterni del locale;
    • interventi finalizzati ad ampliare e/o consolidare il prodotto e/o servizio offerto all'utenza 
    • tutte le spese sostenute per interventi di socializzazione (a titolo puramente esemplificativo e non esaustivo: allestimento di spazi di intrattenimento attraverso la messa a disposizione di giochi di società,riviste, libri ecc.; organizzazione di piccoli eventi promozionali (laboratori artistici, gastronomici, rappresentazioni ecc.), fatta eccezione per eventi che prevedano scontistiche o promozioni relative al consumo di bevande alcoliche
    • spese per interventi finalizzati a riqualificare il sistema organizzativo e gestionale, attraverso l'adozione di nuove dotazioni informatiche, soluzioni tecnologiche, applicazioni digitali, acquisto di hardware e software.
    • spese di formazione e qualificazione del personale, in quanto funzionali al miglioramento gestionale ed organizzativo dell'attività; servizi e consulenze funzionali alla realizzazione del progetto di impresa (ad es. piano di marketing, comunicazione, realizzazione siti web, e.commerce ecc).

Tutte le attività sopra elencate dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2018, e la rendicontazione va presentata entro e non oltre il giorno 11 gennaio 2019.
, tutti i beni acquistati rientranti tra le spese ammesse devono essere di nuova fabbricazione. In nessun caso verranno considerati validi pagamenti effettuati in contanti, ai fini della rendicontazione, saranno considerate ammissibili solamente le spese comprovate da fatture o ricevute fiscali, pagate esclusivamente tramite assegno, bonifico, RIBA,

Spese escluse

Non sono ammesse a contributo le spese relative a materiale di consumo e minuterie; locazione di immobili; spese notarili e oneri accessori; acquisto di mezzi di trasporto (es. autovetture, ciclomotori); servizi continuativi, periodici o connessi alle normali spese di funzionamento dell'impresa (come la consulenza fiscale ed i servizi regolari); realizzazione di opere tramite commesse interne/autofattura; spese già ammesse ad altre agevolazioni e/o contributi comunali/regionali.

Presentazione della domanda e tempistiche

La domanda può essere presentata attraverso la compilazione del modello allegato del bando e ad altri documenti prescritti entro le ore 12,00 del giorno venerdì 19 ottobre 2018.

Il contributo verrà erogato seguendo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, previa verifica di ammissibilità da parte del Comune, fino ad esaurimento dello stanziamento previsto. Il contributo verrà erogato in un'unica soluzione per l'intero ammontare concesso a seguito della presentazione della rendicontazione delle spese sostenute.

Informazioni

Per l'assistenza alla presentazione della domanda e per informaizoni è possibile contattare la segreteria provinciale Licom Lapam ai seguenti recapiti:

Stefano Gelmuzzi – stefano.gelmuzzi@lapam.eu – 059 893 111

Allegati

Richiesta Informazioni

Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

Sei già associato a Lapam Confartigianato? *

Please wait...

News correlate

Share This