Torna all'elenco

Il Comune di Novi di Modena ha stanziato dei contributi per le imprese

Il Comune di Novi di Modena ha stanziato dei contributi a fondo perduto per le micro e piccole imprese che non hanno beneficiato dei contributi regionali per la rivitalizzazione e il ripopolamento dei centri storici. Il bando, pubblicato qui sul sito del Comune, ha una dotazione finanziaria complessiva pari a 40mila euro e ha l’obiettivo di “sostenere i soggetti che non hanno ricevuto contributi dalla regione in modo che tutte le attività del territorio abbiano la possibilità di investire e svilupparsi allo stesso modo. Promuovendo e potenziando inoltre le aree limitrofe ai centri storici, nelle quali sono presenti negozi e piccole imprese commerciali”. Le domande possono essere presentate da venerdì 10 dicembre, per interventi effettuati (data fine lavori o acquisto di beni e servizi ndr.) a partire da lunedì 1° novembre.

Quali imprese possono richiedere i contributi

Come detto possono accedere ai contributi stanziati dal Comune di Novi, le micro e piccole imprese che non hanno potuto beneficiare dei contributi regionali previsti dal “Bando per il ripopolamento e la rivitalizzazione dei centri storici nei Comuni più colpiti dagli eventi sismici del 20-29 maggio 2012”. Le imprese richiedenti dovranno inoltre rispettare i seguenti requisiti:

  • avere sede o unità locale nel territorio di Novi di Modena (comprese le frazioni di Sant’Antonio in Mercadello e Rovereto sulla Secchia ndr.);
  • appartenere alla sezione 2007 dei codici ATECO (comprese alcune imprese agricole ndr.);
  • essere regolarmente costituite ed iscritte alla Camera di Commercio di Modena;
  • non essere in stato di fallimento, liquidazione, concordato preventivo;
  • non operare come compro oro, sale slot, sexy shop, vendite per mezzo di distributori automatici, commercio e produzione di armi.

Quali interventi sono ammessi a contributo

Le spese ammesse dal Comune di Novi di Modena per interventi effettuati a partire da lunedì 1° novembre e fino ad esaurimento dei fondi, sono:

  • spese per opere edili, murarie e impiantistiche;
  • acquisto di arredi e vetrine;
  • acquisto di beni strumentali, attrezzature e impianti nuovi;
  • spese per rinnovo dei locali commerciali.

A quanto ammonta il contributo

La spesa minima per cui è possibile presentare domanda di contributo è pari ad almeno 2mila euro (IVA esclusa), fino ad un massimo di 8mila euro (IVA esclusa). In base al luogo in cui si trova l’attività verranno erogati contributi a fondo perduto a partire dal 50% fino all’80% della spesa ammessa per le zone in prossimità delle tre piazze del Comune e delle sue frazioni. Il contributo massimo erogabile equivale quindi a 6.400 euro se l’attività è in zona centrale e a 4mila euro se si è nelle altre zone.

Come presentare domanda di contributo

Le imprese interessate possono presentare la domanda di contributo e il piano di spese (li trovate allegati a questo articolo ndr.) tramite PEC, scrivendo all’indirizzo [email protected], oppure possono consegnare il documento all’Ufficio Protocollo del Comune di Novi, in viale Vittorio Veneto 16, negli orari di apertura al pubblico.

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"
    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate