Torna all'elenco

Internet veloce: operativo il Piano voucher per le imprese

Il Ministero dello Sviluppo Economico rende noto sul proprio sito l’avvio del cosiddetto “Piano voucher per le imprese” che punta a favorire la connettività a internet ultraveloce e la digitalizzazione del sistema produttivo su tutto il territorio nazionale, in Emilia Romagna priorità alle imprese montane. Dal primo marzo le imprese potranno richiedere un contributo – da un minimo di 300 euro ad un massimo di 2.500 euro per servizi di connettività a banda ultralarga da 30 Mbit/s ad oltre 1 Gbit/s – direttamente agli operatori del settore internet/telefonia.

Priorità alle imprese montane

In Emilia-Romagna le piccole e medie imprese che operano in aree interne o montane avranno la priorità per ottenere i contributi statali alla digitalizzazione. Lo ha stabilito la Giunta Regionale, le aziende che operano in zone svantaggiate avranno tre mesi di priorità per ottenere i voucher messi a disposizione dallo Stato, a seguito di questi 3 mesi anche gli altri comuni della provincia potranno usufruire del bonus. I comuni con priorità nelle nostre provincie sono:

  • Provincia di Modena: Fanano, Fiumalbo, Frassinoro, Guiglia, Lama Mocogno, Marano sul Panaro, Montecreto, Montefiorino, Montese, Palagano, Pavullo nel Frignano, Pievepelago, Polinago, Prignano sulla Secchia, Riolunato, Serramazzoni, Sestola, Zocca.
  • Provincia di Reggio Emilia: Baiso, Canossa, Carpineti, Casina, Castelnovo ne’ Monti, Ventasso, Vetto, Vezzano sul Crostolo, Viano, Villa Minozzo.

Come richiedere l’incentivo

Per l’erogazione del voucher – specifica il sito del MISE – e l’attivazione dei servizi a banda ultralarga, le imprese possono richiedere il contributo direttamente agli operatori di telecomunicazioni che si saranno accreditati sul portale dedicato all’incentivo, attivato da Infratel Italia che gestisce la misura per conto del Ministero dello sviluppo economico.

Il contributo erogato potrà variare in considerazione delle diverse caratteristiche di connettività e in presenza di diversi incrementi della velocità di connessione rispetto a quella già disponibile in sede, realizzati con qualsiasi tecnologia che soddisfi le prestazioni richieste.

Sono previsti quattro diversi tipi di voucher.

  • Il primo prevede un contributo di 300 euro per una velocità in download compresa tra i 30 e i 300 Mbit/s;
  • il secondo può arrivare a 800 euro (comprensivi di rilegamento della fibra ottica) per una velocità compresa tra i 300 Mbit/s e 1 Gbit/s.
  • Il terzo voucher ha le stesse caratteristiche del secondo, ma può arrivare a 1.000 euro a patto che la banda minima garantita dal contratto non sia inferiore a 30 Mbit/s.
  • Il quarto e ultimo voucher, infine, può comportare un contributo fino a 2.500 € ma ha requisiti più stringenti: velocità massima superiore a un 1 Gbit/s e banda minima garantita dal contratto superiore a 100 Mbit/s.

Il Piano Voucher per le imprese avrà durata fino a esaurimento delle risorse stanziate e, comunque, fino al 15 dicembre 2022. La durata della misura potrà essere prorogata per un ulteriore anno. il Governo ha stanziato complessivamente 608 milioni di cui 13,5 milioni di euro per l’Emilia Romagna.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito bandaultralarga.italia.it.

Ricordiamo che le domande per ottenere il voucher vanno fatte direttamente con l’operatore di telecomunicazioni che vi fornisce il servizio di connettività in azienda.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"
    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate