Torna all'elenco

Appalti – Per le piccole imprese nuove opportunità sul mercato elettronico della PA

3 Agosto 2016

Maggiore visibilità e opportunità di lavoro per le imprese, semplicità delle procedure, riduzione dei costi burocratici

Sono i vantaggi del mercato elettronico della Pubblica Amministrazione, la piazza virtuale dove gli Enti pubblici acquistano i beni e servizi offerti dagli imprenditori. Lo strumento, realizzato dal ministero dell’Economia e delle Finanze tramite la sua partecipata Consip, dal 2003 è cresciuto nel numero di imprese partecipanti e nelle attività oggetto di acquisto e negoziazione.

Oggi sono 60.000 le aziende abilitate, il 90% di micro e piccole dimensioni, che espongono un catalogo di oltre 8 milioni e mezzo di beni e servizi.

Dal 1° luglio, il mercato on line della Pa offre nuove opportunità alle imprese: sono scattati 7 nuovi bandi per lavori di manutenzione fino a 1 milione di euro nei settori delle manutenzioni edili, stradali, idrauliche, impianti, ambiente e territorio, beni del patrimonio culturale e opere specializzate.

Proprio a queste novità, lo scorso 25 luglio, Confartigianato ha dedicato un approfondimento con l’iniziativa ImpresaDiretta, in collegamento streaming con le Associazioni di tutta Italia.
mercato di riferimento dei nuovi bandi ha dimensioni rilevanti. Basti dire che, nel 2015, il valore complessivo della spesa della Pubblica amministrazione per lavori di manutenzione è stato pari a circa 4,7 miliardi di euro e oltre la metà di questa cifra è stata effettuata attraverso procedure di acquisto di importo inferiore al milione di euro.

una novità di sicuro interesse e vantaggio per le piccole imprese

Si tratta quindi di una novità di sicuro interesse e vantaggio per le piccole imprese, come spiega Luca Mastrogregori, responsabile dell’area strategie e gestione servizi di Consip:

“Abbiamo già riscontrato un grande successo perché le imprese hanno cominciato a rispondere fin da subito ai bandi di abilitazione. Abbiamo già ricevuto oltre 4.500 domande e sono abilitati oltre 2.500 operatori economici in questi settori. Ora la parola passa anche alle pubbliche amministrazioni che stanno cominciando a usare il mercato elettronico per fare gare per l’acquisizione di questi lavori di manutenzione. E’ un mondo nuovo che amplierà moltissimo gli spazi e l’utilizzo dello strumento digitale per questo tipo di acquisti”.

Le prospettive di crescita del mercato elettronico sono legate alla collaborazione tra Consip e Confartigianato.

“Per noi – aggiunge Luca Mastrogregori – è evidente che creare un  buon mercato della spesa della Pa significa andare incontro alle esigenze degli enti pubblici e delle imprese che lavorano con l’amministrazione. La collaborazione con Confartigianato, il lavoro svolto in questi anni e quello che stiamo facendo, è fondamentale per questo tipo di mercato e per raggiungere i nostri obiettivi di digitalizzazione della pubblica amministrazione”.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This