Torna all'elenco

Bando Contributi sostegno partecipazione Imprese a programmi ricerca, innovazione, competitività –

Finalità dell'intervento

Promuovere e facilitare la partecipazione delle imprese della provincia di Reggio Emilia ai programmi atti a supportare i processi di ricerca e innovazione e la competitività a valere sui fondi a gestione diretta della Commissione Europea (Horizon 2020, LIFE 2020, ecc.) e sul Programma Operativo Regionale (POR-FESR) della Regione Emilia-Romagna 2014-2020.

 

Soggetti beneficiari

PMI  con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia in forma singola o aggregata;I consorzi d’impresa con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia.

 

Risorse e spese ammissibili

Stanziamento: 50.000,00

interventi ammessi dovranno essere finalizzati alla sottomissione di proposte progettuali di ricerca, innovazione, competitività, a valere sui fondi di cui sopra. La partecipazione delle imprese beneficiarie del contributo nell’ambito di tali proposte progettuali potrà avvenire nelle seguenti modalità: – coordinamento di progetto presentato come singolo proponente;
 – coordinamento del consorzio proponente di progetto; partecipazione in qualità di partner ai consorzi proponenti di progetto
Spese ammissibili: Spese sostenute con decorrenza  dal 01/02/2016 e nel rispetto delle modalità e delle tempistiche previste dalle linee guida di ogni singola misura relative a costi di consulenza ed assistenza tecnica, riferiti in particolare ad attività di progettazione, redazione e presentazione delle proposte progettuali, a valere sui fondi di cui sopra. Tipologia di spese ammissibili:
 – analisi del contesto e dei fabbisogni dell’impresa;
 – sviluppo dell’idea progettuale, analisi di impatto e verifica della sua fattibilità e sostenibilità;
 – predisposizione  della proposta tecnica;
 – supporto nella definizione del budget individuale e/o complessivo del progetto;
 – verifica dei parametri di affidabilità economico-finanziaria dell’impresa (ove richiesta);
 – redazione e/o revisione del Consortium Agreement;
 – ricerca partner;
 – traduzione ed interpretariato. Il costo orario del consulente sarà riconosciuto nella misura massima di Euro 120,00

 

Entità del contributo previsto

Il contributo riconoscibile è pari al 40% dell’importo complessivo delle spese ammesse (al netto di IVA) e fino al valore massimo di contributo pari a 10.000 Euro.
 La percentuale di contribuzione è elevata al 50% nel caso in cui l’impresa richiedente risponda ai criteri di impresa femminile e/ o giovanile, fermo restando il valore massimo del contributo erogabile.
 L’agevolazione è erogata nell’ambito del regime de minimis.
 I contributi non sono cumulabili, per le stesse voci di spesa, con altri contributi pubblici di qualsiasi natura sugli stessi titoli di spesa.
escluse totalmente dall’erogazione del contributo le imprese che realizzino l’investimento in misura inferiore all’80% rispetto a quello ammesso a contributo.
 Per ogni impresa è ammissibile la presentazione di una sola domanda.
 
Il raggiungimento della valutazione positiva del progetto da parte della Commissione Europea o della Regione Emilia-Romagna è condizione necessaria per l’erogazione del contributo

 

Termini per la presentazione della domanda

Le domande potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, dal  14/03/2016 al  30/11/2016. L’ammissione al contributo avverrà sino ad esaurimento dei fondi.

 
 
 

Modalità di presentazione e informazioni su graduatoria e rendicontazione

L’ordine di precedenza nella graduatoria è determinato in base all’ordine cronologico di spedizione della domande.
 Tra le domande eventualmente aventi la stessa data di invio la posizione in graduatoria sarà determinata sulla base dell’ordine crescente dell’ammontare dell’investimento ammesso a contribuzione. In caso di ulteriore parità sarà operato un riparto proporzionale.
 Nel caso di rinuncia da parte di altri beneficiari o di riduzione di importo in sede di esame delle rendicontazioni finali, la Camera tenuto conto dell’entità delle risorse resesi disponibili e del numero di domande inizialmente escluse per esaurimento dei fondi, si riserva la possibilità di procedere all’istruttoria delle istanze giacenti secondo l’ordine cronologico di presentazione.
 
 La rendicontazione dovrà essere trasmessa entro e  non oltre entro 60 giorni dalla data di pubblicazione degli esiti della proposta progettuale

 

Per informazioni rivolgersi alle sedi Lapam, telefonare allo 0522/273535  (riferimento Anna Tran, Gabriele Noci e Andrea Bonazzi ) oppure www.lapam.eu.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This