Torna all'elenco

Bando diagnosi energetiche: fino al 3 novembre per il finanziamento del 100% dei costi

18 Ottobre 2017

La Regione Emilia-Romagna ha riaperto il bando per la realizzazione di diagnosi energetiche o l’adozione di sistemi di gestione energia conformi alle norme ISO 50001 nelle piccole e medie imprese del territorio (Delibera Num. 1476 del 10/10/2017), pubblicato in attuazione dell’Asse 4 Low carbon economy del Por Fesr 2014-2020 e dell’Asse 3 del Piano energetico regionale.

La riapertura del bando introduce anche alcune modifiche agli articoli che regolano la percentuale di contributo che viene incrementata al 100% delle spese ammissibili grazie all’innalzamento della quota di cofinanziamento regionale che passa dal 25% al 75% (rimane invariata la quota di cofinanziamento statale, pari al 25%).

Alla luce di tali modifiche le PMI emiliano-romagnole non energivore potranno beneficiare di un contributo massimo di 10.000,00 euro per realizzare una diagnosi energetica eseguita in osservanza dei criteri di cui all'Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014, oppure 20.000,00 euro per l’adozione di un Sistema di Gestione Energia certificato ISO 50001.

Beneficiari e interventi ammessi

Possono accedere ai contributi le piccole e medie imprese definite ai sensi del Decreto del ministero delle attività produttive 18 aprile 2005.
 interventi ammessi che devono realizzarsi in un unico sito produttivo sul territorio della Regione Emilia-Romagna, sono:
a) diagnosi energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014;
b) adozione di sistemi di gestione energia conformi alle norme ISO 50001, comprensivi di diagnosi energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’allegato 2 del D.Lgs. 102/2014.

' necessario verificare i requisiti di ammissibilità attraverso un accurato controllo:
– Della visura sul Registro Imprese tenuto dalla competente Camera di Commercio;
– Della visura del Registro Nazionale Aiuti (disponibile nella sezione Trasparenza del portale www.rna.gov.it )
– Degli elenchi delle imprese energivore disponibili sul portale istituzionale della Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali (http://energivori.ccse.cc/)

Contributo

La riapertura del bando eleva la percentuale di contributo che viene incrementata al 100% delle spese ammissibili grazie all’innalzamento della quota di cofinanziamento regionale che passa dal 25% al 75% (rimane invariata la quota di cofinanziamento statale, pari al 25%).
luce di tali modifiche le PMI emiliano-romagnole non energivore potranno beneficiare di un contributo massimo di 10.000,00 euro per realizzare una diagnosi energetica eseguita in osservanza dei criteri di cui all'Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014, oppure 20.000,00 euro per l’adozione di un Sistema di Gestione Energia certificato ISO 50001.

Scadenze

Le domande di contributo devono pervenire alla Regione Emilia-Romagna entro le ore 17:00 del 3 novembre 2017 tramite l’applicazione web PRIDE

Per maggiori informazioni contattare secofin@lapam.eu

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    News correlate

    Share This