Torna all'elenco

Bando per la concessione di contributi sulla digitalizzazione – CCIAA Reggio Emilia

Lo scorso 28 Luglio, la Camera di Commercio di Reggio Emilia ha approvato lo stanziamento di € 300.000 elargiti tramite voucher, in favore della digitalizzazione delle micro, piccole e medie aziende sul territorio della provincia di Reggio Emilia. L’obiettivo è quello di promuovere e favorire la diffusione della cultura digitale in questo tipo di aziende operanti in tutti i settori economici.

Chi ne può usufruire?

Micro, piccole e medie imprese PMI (anche in forma cooperativa) con sede legale e/o unità operativa in provincia di Reggio Emilia. L’eventuale unità operativa sulla provincia di Reggio Emilia dovrà essere iscritta al REA da almeno 12 mesi al momento della presentazione della domanda (no magazzini o depositi).

Inoltre, possono accedere ai contributi solo le aziende iscritte al Registro dell’Alternanza Scuola Lavoro (le aziende non ancora iscritte al momento della presentazione della domanda, si impegnano ad effettuare l’iscrizione entro la data di presentazione della rendicontazione).

Quali sono le tipologie di intervento?

Gli interventi devono essere riconducibili a:

– percorsi formativi (erogati esclusivamente da: Agenzie formative accreditate dalla Regioni  Università e Scuole di alta Formazione italiane in possesso del riconoscimento del MIUR  Centri di trasferimento tecnologico su temariche Industria 4.0 come definiti dal Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 22 Maggio 2017)

– servizi di consulenza (fornita sclusivamente da: Università ed Enti Pubblici di Ricerca italiani  Centri per l’Innovazione e Laboratori di Ricerca accreditati dalla Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna)

Il percorso formativo e/o il servizio di consulenza devono essere realizzati a partire dal 01/08/2017 e fino al 30/04/2018.

Quali sono le tematiche che interessano gli interventi?

Gli interventi ammessi a voucher devono essere focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia Industria 4.0 e conseguente impatto sugli aspetti organizzativi e di business model, che prevede le seguenti tecnologie abilitanti:

– Robot collaborativi interconnessi e rapidamente programmabili
Stampanti in 3D connesse a software di sviluppo digitali
Realtà aumentata a supporto dei processi produttivi
Simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi
Integrazione delle informazioni lungo la catena del valore, dal fornitore al consumatore
Comunicazione multidirezionale tra processi produttivi e prodotti
Gestione di elevate quantità di dati su sistemi aperti
Sicurezza durante le operazioni in rete e su sistemi aperti
Analisi di un’ampia base per ottimizzare prodotti e processi produttivi

Quali spese rientrano nell’intervento di formazione e/o consulenza?

Le spese ammissibili sono esclusivamente le spese sostenute (data fattura e data pagamento) dal 01/08/2017 al 29/06/2018, al netto di IVA, per:

– iscrizione al percorso formativo e quelle relative al materiale didattico fornito dall’ente erogatore. I costi del materiale didattico non possono superare il 10% del costo totale di intervento. Sono escluse spese di natura diversa (trasporto, vitto e alloggio, ecc.)

– spese di consulenza in tema di supporto al digitale, all’innovazione, Industria 4.0 ed Agenda Digitale in relazione alle tecnologie abilitanti. Sono escluse spese relative ad acquisto di attrezzature, hardware o software. I servizi di consulenza non devono essere continuativi o periodici e devono esulare dai costi di esercizio ordinari dell’impresa.

Quali agevolazioni sono previste e in che misura?

Sono stanziati contributi per un valore di € 300.000,00. Il contributo è a fondo perduto fino ad un massimo del 50% della spesa ammissibile ed effettivamente sostenuta fino ad una valore massimo totale di € 7.000,00.
valore minimo di ogni progetto non dovrà comunque essere inferiore a € 2.000,00.
 escluse totalmente dal contributo le aziende che realizzano l’investimento in misura inferiore al 70% rispetto a quello ammesso a contributo e che alla data di rendicontazione non sono iscritte al Registro dell’Alternanza Scuola Lavoro.

Quando è possibile presentare la domanda?

Le domande potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica (WEB TELEMACO), con firma digitale, dal 20/09/2017 al 13/10/2017. La rendicontazione invece, dovrà essere trasmessa entro e non oltre il 28/09/2018.

 

Per informazioni è possibile contattare:

Ufficio Bandi Lapam Reggio Emilia – 0522 273 535 – secofin@lapam.eu

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This