Torna all'elenco

CTS, tutti i vantaggi per gli autotrasportatori

23 Gennaio 2019

Confartigianato Trasporti Servizi (CTS) è lo strumento tecnico della Confartiginato Trasporti per l’attivazione e la gestione di servizi alle piccole e medie imprese operanti nel settore dell’autotrasporto.
CTS opera sull’intero territorio nazionale italiano e si avvale della capillare rete della confartigianato presente in tutte le province italiane.
Per Statuto CTS è costituita come cooperativa di servizi a proprietà divisa, non ha finalità di lucro e svolge la propria attività senza fini di speculazione privata ma in funzione del conseguimento dello scopo sociale, prevedendo la stipula di convenzioni e di accordi con soggetti pubblici e privati per il miglioramento ed il potenziamento dell’attività dei soci.

Per l’adesione alla CTS ogni aspirante socio si impegna all’acquisizione di almeno un’azione di partecipazione del valore nominale di 50 euro

Quali servizi eroga CTS?

Proponiamo di seguito un riassunto dei principali servizi e delle principali opportunità offerte da CTS

Gestione pedaggi autostradali italiani e relativa scontistica

CTS permette a chi usufruisce del servizio Viacard e Telepass di beneficiare dei contributi compensati previsti dalla legge e del pagamento differito riservato ai soci autotrasportatori conto terzi.
Ogni singolo socio potrà usufruire quindi della percentuale massima di sconto, e la procedura per ottenere il rimborso avviene in “automatico” attraverso CTS, la quale presenta un’unica domanda di rimborso per tutti gli associati.
CTS cumula così l’importo totale di ogni associato, superando a fine anno i 5 milioni di euro di fatturato pedaggi autostradali, necessari per usufruire del rimborso annuo massimo previsto dalla direttiva. 
In questo modo ogni associato, indipendentemente dal fatturato realizzato, beneficia del rimborso massimo previsto.
Il rimborso è calcolato sulla classe di inquinamento del veicolo, secondo le seguenti aliquote:

  • Euro 0 – Euro 1 – Euro 2: sono esclusi dal rimborso
  • Euro 3: 7%
  • Euro 4: 10%
  • Euro 5: 13%
  • Euro 6: 13%

Migliore è la classe di inquinamento del veicolo e maggiore sarà il rimborso erogato dal ministero. La domanda di rimborso viene presentata da CTS, in base alle tempistiche delle delibere del Ministero, e CTS nell’arco di 24 ore dalla ricezione dei rimborsi provvede ad emettere nota credito e a bonificare l’importo di spettanza delle aziende sulla banca segnalata.

Nella operatività “mensile” CTS si sostituisce ad un Punto Blu, quindi per qualsiasi nuovo apparato o sostituzione di targhe, basta una semplice comunicazione a CTS tramite mail e/o telefonata.

La fatturazione non avverrà più direttamente da parte di Telepass, ma sarà Telepass stessa a fatturare i transiti dei soci a CTS e di conseguenza i soci riceveranno fattura da parte di CTS con addebbito bancario (SDD) a 15 gg data fattura.

CTS inoltre garantisce il passaggio diretto dei Telepass attualmente in uso all’impresa con la società autostrade alla nuova gestione. Non si dovrà quindi restituire i Telepass ma solo le tessere Viacard. Si riceveranno poi le nuove tessere Viacard da CTS.
In questo modo sarà garantita la continutità del servizio Telepass, senza nessuna interruzione

Autostrade estere

CTS è in grado di fornire un nuovo Telepass Europeo per le aziende che effettuano trasporti internazionali. Per i mezzi oltre i 35 quintali, un unico dispositivo per pagare i pedaggi in sette paesi.
È possibile pagare il pedaggio autostradale in Italia, in Francia (TIS-PL), Belgio (Liefkenshoek Tunnel), Austria, Spagna e Portogallo (VIA-T), e la tratta polacca Cracovia-Katowice. A breve sarà possibile anche pagare il pedaggio in Germania e anche in Ungheria.
Per i transiti in Svizzera invece CTS mette a disposizione dei propri associati una “tessera” per il pagamento differito. La medesima tessera è valida anche per le eurovignette (Olanda, Lussemburgo, Danimarca e Svezia) – Viapass Belgio – Asfinag e Toll Collect (Germania)

Per i veicoli inferiori a 35 quintali, offriamo un Telepass interoperabile dedicato ai mezzi leggeri ovvero tutti per tutti i veicoli a 2 assi, con peso inferiore alle 3,5T ed altezza inferiore ai 3 mt.,secondo le classificazioni ASFA* (classi 1,2 e 5 dei veicoli).
Con un unico apparato Telepass (DM03 TE di colore bianco), i mezzi leggeri potranno viaggiare in Italia, Spagna, Francia e Portogallo. Oltre al pedaggio è possibile pagare: i parcheggi ed AREA C in Italia, i parcheggi in Francia, Spagna e Portogallo.

Trafori alpini – Monte Bianco e Frejus

Grazie alla convenzione con CTS la tessera trafori permette un pagamento differito con una diminuzione immediata del costo di attraversamento. Possibilità di prenotare i transiti in assenza di tessera trafori.

VDO Continental – gestione cronotachigrafo

CTS ha siglato un accordo quadro con la piattaforma TIS-Web per l’archiviazione e la visualizzazione dei dati tachigrafici e che consente l’acquisto prodotti aftermarket per gestione del cronotachigrafo

Leggi anche

Autotrasporto: i vantaggi della nuova carta carburante IP

Per maggiori informazioni

Michael Le Liard 
Referente CTS – Confartigianato Trasporti Servizi (sede di Modena)
Tel 059893201  –  3337928838
Fax 059828097
info@trasportiservizi.it
www.trasportoservizi.it

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This