Torna all'elenco

Dati Choc: 11mila in cassa integrazione. In due anni persi 5000 posti. A Reggio 34mila disoccupati

31 Ottobre 2014

La riunione con le associazioni di categoria

Reggio Emilia sono quasi 34.000 (33.719 per la precisione) i disoccupati iscritti al 30 settembre nei Centri per l''impiego della provincia;
11.430, invece, i lavoratori in cassa integrazione.

Sono alcuni dei dati presentati dalla Provincia, emersi ieri sera dalla riunione della sesta commissione Sviluppo economico e attivita'' produttive del Comune, che si e' riunita in piazza Prampolini. Una riunione, indetta dal presidente Daniele Marchi, a cui hanno preso parte anche i rappresentanti delle associazioni di categoria (Lapam Confartigianato, Cna e Confcommercio) e voluta per "sviluppare un ragionamento di crescita per la citta'' su dati oggettivi".

Tornando ai numeri, secondo quanto rilevato dalla Camera di commercio, dal 2012 al 2014 si sono inoltre persi nell'industria reggiana circa 5.000 posti di lavoro, passati complessivamente da 246 a 241 mila circa. E lo stesso numero di aziende e' calato dal 2008 passando da 58.000 alle 56.000 di quest'anno. Nei primi sei mesi del 2014 sono stati versati importi per la cassa integrazione di oltre quattro milioni. Il tasso di disoccupa zione del territorio si aggira intorno al 6%, un dato inferiore alla media nazionale, ma superiore al 3% di pochi anni fa. Nel comune capoluogo, infine, al 30 settembre si registrano 20.000 imprese, di cui piu' del 50% composto da ditte individuali. Accanto ai dati economici sono stati illustrati quelli demografici. Reggio conta dunque 172.000 cittadini. Gli stranieri, che nel 2003 erano l''8,1% della popolazione, sono cresciuti fino al 18,2% nel 2013. Tra il 2012, e il 2013 c'è stato però un segnale in controtendenza, con 300 stranieri che hanno abbandonato la città. Nel capoluogo emiliano le famiglie sono 78.000 di cui il 42% è monopersonale.
monogenitoriali sono il 9%. Infine, per quanto riguarda la popolazione anziana, gli over 65 sono il 19% dei cittadini mentre i "grandi anziani" che hanno superato gli 80 anni, si aggirano intorno ai 10.000.

Prima Pagina Reggio 25 ottobre 2014

Allegati

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This