Torna all'elenco

Fondo Regionale Multiscopo di Finanza Agevolata (per nuove imprese ed energia ) di prossima apertura

21 Giugno 2017

Il Fondo sarà costituito da una dotazione pubblica iniziale complessiva pari a 47 milioni di euro, a valere sulle risorse del POR FESR Emilia-Romagna 2014-2020, così suddivisa tra i due comparti:
– Fondo Starter: dotazione 11.000.000 euro;
– Fondo Energia: dotazione 36.000.000 euro

Il bando è di prossima apertura e per maggiori informazioni contattare secofin@lapam.eu 

Fondo Starter

Il Fondo Starter è un fondo rotativo di finanza agevolata a compartecipazione privata per NUOVE IMPRESE nel territorio regionale.
Il fondo sarà rivolto alla piccole imprese (imprese fino a 50 ULA con un massimo di 10 milioni di euro di fatturato o attivo di bilancio), che siano iscritte al Registro delle imprese da non più di 5 anni dalla data di presentazione della domanda. L'intervento dovrà aver realizzazione in Emilia-Romagna.
Le imprese dovranno operare, come attività principle, nelle sezioni della cassificazione delle attività economiche (Ateco 2007) di seguito riportate: B, C, D, E, F, G, H, I, J, L, M, N, P, Q, R, S.

Il Fondo interviene concedendo nuovi finanziamenti chirografari a tassi agevolati, con provvista mista, derivante in parte dalla quota pubblica (70%) ed in parte dalla quota privata (30%).
singolo finanziamento copre il 100% del progetto ammesso e l'importo dei finanziamneti deve essere compreso tra un minimo di 20.000 euro ed un massim di 300.000 euro.

L'agevolazione è determinata da:
– un tasso di interesse pari a 0 sulla parte di finanziamento a valere sulla quota pubblica del Fondo;
– un tasso sulla pare di quota privata risultante dallo spread sull'Euribor 6 mesi m.m.p + spread massimo a 475 bps

Le iniziative ammissibili sono:
– investimenti in innovazione produttiva e di servizio, sviluppo organizzativo, messa a punto dei prodotti e servizi che presentino potenzialità concrete di sviluppo, consolisamento e creazione di nuova occupazione sulla base di piani industriali;
– introduzione ed uso efficace di strumenti ICT, nelle forme di servizi e soluzioni avanzate, con acquisti di soluzioni sutomizzate di software e tecnologie innovative per la manifattura artigianale.

Sono in fase di definizione gli accordi con le banche

Fondo Energia

Il nuovo Fondo Energia è Finanziamento a tasso zero sul 70% del progetto per interventi di green economy.
Il fondo sarà rivolto alle PMI e Grandi Imprese, che siano iscritte al Registro delle imprese e siano attive all'atto della presentazione della domanda. Le imprese dovranno avere almeno unità locale nella quale si realizza il progetto d'investimento situato in Emilia-Romagna.
Le imprese dovranno operare, come attività principle, nelle sezioni della cassificazione delle attività economiche (Ateco 2007) di seguito riportate: B, C, D, E, F, G, H, I, J, L, M, N, P, Q, R, S.

Il Fondo interviene concedendo nuovi finanziamenti chirografari a tassi agevolati, con provvista mista, derivante in parte dalla quota pubblica (70%) ed in parte dalla quota privata (30%).
singolo finanziamento copre il 100% del progetto ammesso e l'importo dei finanziamneti deve essere compreso tra un minimo di 25.000 euro ed un massim di 500.000 euro.

L'agevolazione è determinata da:
– un tasso di interesse pari a 0 sulla parte di finanziamento a valere sulla quota pubblica del Fondo;
– un tasso sulla pare di quota privata risultante dallo spread sull'Euribor 6 mesi m.m.p + spread massimo a 475 bps

Le iniziative ammissibili sono:
– interventi volti all'efficienza energetica ed alla riduzione di gas climalternanti;
– interventi volti alla produzione di energia da fonti rinnovabili privilegiando quelle di autoconsumo, nonchè gli impianti di cogenerazione al alto rendimento, ai sensi della Direttiva 2012/27/UE del Parlamento europeo e del Consiglio

L'impresa, in fase di presentazione della domanda, potrà richiedere un contributo a fondo perduto a valere sulle spese tecniche, quali diagnosi energetiche e/o studi di fattibilità e/o progetto esecutivo, sostenute per la preparazione del progetto d'investimento.

Sono in fase di definizione gli accordi con le banche

Per maggiori informazioni contattare secofin@lapam.eu 

 

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This