Torna all'elenco

Imprese Edili – Attivazione protocollo legalità a Reggio Emilia

12 Aprile 2016

Obiettivo: contrasto alla criminalità

Informiamo circa due iniziative che sono partite dal comune di Reggio Emilia ma che interesseranno più o meno direttamente, tutto il territorio reggiano e le imprese del settore edile.

L'obiettivo è quello di rafforzare  e  rendere  più  incisiva  l’azione  di  contrasto  della  criminalità  organizzata  attraverso  una  intensificazione di controlli mirati per accrescere e rafforzare le condizioni di sicurezza e di legalità nel mondo del lavoro e nella produzione di beni e servizi

Attivazione del protocollo di Legalità

Attivazione del protocollo di legalità sottoscritto tra il comune di Reggio Emilia e la Prefettura, per l'acquisizione delle informazioni antimafia nei procedimenti urbanistici ed edilizi sia pubblici che privati.

Il protocollo, già attivo, prevede la richiesta di informativa antimafia per tutti i permessi di costruire (PDC)  pari o superiori a 70.000 euro, riferita alle imprese esecutrici ed ai soggetti richiedenti il titolo edilizio. Stessa previsione per le SCIA (segnalazione di inizio attività) dove la richiesta di informativa sarà attivata, a sorteggio, per un 20% delle pratiche presentate.

Altri soggetti per cui si prevede l'informativa sono coloro che sottoscrivono convenzione urbanistica per l'esecuzione di opere di urbanizzazione primaria e di verde ad uso pubblico, da cedere al comune. Per le opere il cui valore sia inferiore a 70.000 euro, il comune procederà ad acquisire la comunicazione antimafia tramite accesso alla Banca Dati Nazionale Unica per la documentazione Antimafia.

È importante segnalare che il comune prima di richiedere l'informativa antimafia per un'impresa, procede alla verifica dell'iscrizione alla White List provinciale.
caso di iscrizione, la verifica si considera assolta.

Questo protocollo interessa tutte le imprese edili che lavorano e lavoreranno nel comune di Reggio Emilia.

Non vi sfuggirà che le novità introdotte in materia di verifica e richiesta di documentazione antimafia, così come l'iscrizione alla White List, sono particolarmente rilevanti per le imprese edili che di solito operano con i clienti privati, perchè si ritroveranno applicate procedure che tipicamente riguardano le imprese operanti negli appalti pubblici.

Istituzione di un marchio di legalità

Prossima istituzione di un marchio di legalità volontario, con un disciplinare che ne regolamenti l'utilizzo da parte delle imprese della provincia di Reggio Emilia che ne facciano richiesta.

Anche in questo caso, qualora il marchio diventasse operativo, il requisito necessario sarebbe l'iscrizione alla White List provinciale di Reggio Emilia. Il protocollo, inoltre, prevede oltre al comune di Reggio Emilia, anche il coinvolgimento degli altri comuni del territorio.

Consigliamo quindi, a tutti coloro che intendessero avviare le procedure di iscrizione alla White List della provincia di Reggio Emilia, di contattare le sedi Lapam Confartigianato di riferimento per le necessarie informazioni ed il supporto operativo. Ulteriori Informazioni

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This