Torna all'elenco

Moratoria prestiti, il decreto Agosto prolunga i termini

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legge n°104, cosiddetto decreto Agosto (leggi qui la notizia), la scadenza della moratoria per mutui e finanziamenti, originariamente prevista per il prossimo 30 settembre, è stata posticipata a gennaio 2021.

L’articolo 65 del DL prevede infatti una proroga della moratoria straordinaria fino al 31 gennaio 2021 dei prestiti e delle linee di credito concesse alle piccole e medie imprese dal precedente decreto legge n°18, cosiddetto decreto “Cura Italia” (qui la notizia dedicata).

Come e chi può richiedere la moratoria 

Se l’azienda rientra tra quelle che ha già ottenuto la moratoria le scadenze rateali, esse slitteranno automaticamente al 31 gennaio 2021 salvo espressa rinuncia.
le imprese del settore turistico, invece, la moratoria prevede una proroga automatica più lunga fino al in 31 marzo 2021.
invece l’azienda si trovi in carenza di liquidità e non abbia precedentemente richiesto la moratoria c’è la possibilità di richiederla fino al 31 dicembre 2020.

Per attivare la moratoria, è necessario fare una specifica richiesta alle banche con cui si hanno in essere affidamenti e/o prestiti.
ricorda che la moratoria può essere richiesta da tutte le PMI, appartenenti a settori aventi sedi in Italia, che hanno avuto temporanee carenze di liquidità per effetto della pandemia Covid-19.

In particolare, potranno rientrare in questa definizione tutte le micro, piccole e medie imprese che abbiano contemporaneamente:

– meno di 250 dipendenti
– un fatturato inferiore a 50 milioni di euro o un bilancio totale annuo che non superi i 43 milioni di euro

Sono compresi tra questi soggetti anche tutti i lavoratori autonomi titolari di partita IVA, comprese le ditte individuali e i professionisti.

La moratoria comprende tutti i prestiti e le linee di credito concesse da banche, intermediari finanziari e altri soggetti abilitati.
 il decreto prevede anche la proroga della sospensione temporanea delle segnalazioni alla Centrale Rischi e ai sistemi di informazioni creditizie per le situazioni di sofferenza, fino al 31 gennaio 2021.

Per maggiori informazioni

Andrea Bonazzi
andrea.bonazzi@lapam.eu
. 335 1322428 

Federico Cantelli
federico.cantelli@lapam.eu
. 342 0156712

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This