Torna all'elenco

Noi Impresa – Gennaio 2015

19 Gennaio 2015

Eccellenza, la parola chiave

Editoriale del Segretario Generale Carlo Alberto RossiIn questo numero:

Il 2015 è iniziato e, subito, sono arrivate notizie negative. La disoccupazione nel nostro Paese ha raggiunto un nuovo record, quella giovanile è ormai ben oltre il 40% e non tende a fermarsi nonostante 'Garanzia giovani'. Si sa che gli imprenditori stanno attendendo il Jobs Act e che, anche chi intende assumere, vuole far alzare la nebbia che attualmente avvolge il sistemalavoro per cogliere le migliori opportunità. E' giusto e normale che sia così, di certo è la politica che deve dare certezze rimettendo ordine a un mercato del lavoro troppo confuso. Ma, e lo sappiamo bene, il mondo del lavoro e l'economia, non ripartono soprattutto per la mancanza di riforme strutturali che possano dare al Paese l'impulso necessario. Qualcosa timidamente si sta facendo, attendiamo i prossimi mesi che sono quelli cruciali: o si aggancia la ripresina (che negli Stati Uniti è già ripresona e che in parte dell'Europa è partita da un po') o l'Italia continuerà a scivolare su un infinito piano inclinato. In tutto questo come reagire, come provare (almeno dalle nostre parti) a dare segnali? La parola chiave è quella di sempre: eccellenza. L'eccellenza dell'Expo di Milano (una opportunità da non lasciarsi sfuggire in querelle di retrovia e che, come Lapam Confartigianato, ci siamo attrezzati per cogliere sia sul territorio modenese e reggiano che a Milano, come potete leggere su queste pagine); l'eccellenza dei nostri tecnopoli, quello reggiano (dove siamo presenti anche noi come associazione, con servizi di alto livello per le imprese), quello modenese che è stato inaugurato poche settimane fa e quello di Mirandola, aperto proprio in questi giorni. Il collegamento con l'Ateneo di Modena e Reggio Emilia, l'incubazione di start up innovative, la ricerca del meglio sono le direttrici che devono far divenire i tecnopoli centri d'eccellenza, appunto, del nostro saper fare. Infine, ma non ultimo, l'eccellenza delle nostre piccole e piccolissime imprese, la capacità tutta emiliana di esportare in tutto il mondo quello che di bello e di buono sappiamo produrre e che (nonostante gli innumerevoli tentativi di imitazione) non riescono a copiarci e 'rubarci'. Perchè Modena e Reggio Emilia restano al top nel pianeta per esportazioni? Perchè qui il tessuto delle piccole e medie imprese ha innervato la società, ha saputo dialogare con il territorio, è entrato nelle teste e nei cuori. L'eccellenza non si può copiare perché è fatta, anche, di passione.

 

In questo numero:

PDF Allegato a fondo pagina

– Expo 2015
– Palazzina Vigarani
– Occupazione: analisi Confartigianato
– Inaugurazione Tecnopolo Modena
– Alimentare: segno + per l'export
– Reggio: donazione Lapam all'associazione Curare Onlus
– Edilizia: crisi profonda
– Ebitt e Eber 2015
– Tari FInale Emilia
– Mirandola: parcheggi e viabilità
– Fiorano: negozi e commercio in crisi
– Psc Campogalliano
– Moda: agevolazioni fiscali campionari
– Vignola: rilancio centro storico
– Appennino: Imu terreni agricoli
– Premio Giovani Innovativi

Allegati

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This