Torna all'elenco

Energia: da luglio termina la “maggiore tutela” per le micro e piccole imprese

29 Giugno 2021

Come anticipato nel video tutorial che vi riproponiamo più in basso, da giovedì 1° luglio scatta il termine della maggior tutela per le piccole e micro imprese che ancora non hanno scelto un fornitore nel mercato libero dell’energia elettrica.

Chi riguarda

In particolare questo passaggio riguarda:

  • tutte le piccole imprese (numero di dipendenti tra 10 e 50 e/o fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di euro) titolari di punti di prelievo in “bassa tensione”
  • una parte delle microimprese (meno di 10 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 2 milioni di euro), quelle titolari di almeno un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 kW. (Per tutte le altre microimprese non incluse nella descrizione e per i clienti domestici la scadenza sarà il 1° gennaio 2023 ndr.).

Ti potrebbe interessare anche: Come leggere la bolletta e non farsi ingannare da offerte stranamente competitive

Cosa cambia

A queste imprese viene assegnato un fornitore del Servizio a Tutele Graduali, selezionato attraverso una procedura concorsuale predisposta da ARERA (l’Autorità di Regolazione Energia e Ambiente), garantendo sempre la continuità della fornitura. Le imprese che ancora non hanno effettuato la selezione di un operatore nel mercato libero, riceveranno quindi una comunicazione dall’operatore al quale sono state assegnate. Cioè quello che si è aggiudicato l’asta per il servizio nel territorio su cui opera l’impresa. Nella comunicazione sono riportati i contatti dell’esercente, le condizioni di erogazione del servizio, quelle per recedere dal contratto e i riferimenti agli strumenti informativi dell’Autorità.

Ricordiamo che in qualsiasi momento le imprese possono scegliere un contratto dal mercato libero dell’energia elettrica.

In base all’esito delle aste in Emilia-Romagna l’operatore selezionato per tre anni è Axpo Italia. Anche le condizioni contrattuali corrispondono a quelle regolate da ARERA e determinate a partire dai prezzi di aggiudicazione delle aste. In questi e nei prossimi giorni riceverete quindi mail e/o PEC da parte di Axpo Italia che vi avviserà dell’avvenuto passaggio.

I nostri suggerimenti

Come spiegato nel nostro video tutorial per gestire tutte gli aspetti di questo passaggio, la nostra associazione mette a tua disposizione il consorzio CEnPI che provvede ogni anno alla contrattazione delle migliori condizioni economiche con i vari fornitori, realizzando check-up dei consumi e delle fatture e assistendo i consorziati in tutti i passaggi.

Il passaggio di contratto:

  • È gratuito
  • Non prevede la sostituzione del contatore ne’ interruzioni di fornitura.
  • In più attivando Cenpi, non avrai più a che fare con i call center, ma potrai sempre confrontarti con un consulente Lapam a tua disposizione.

    Contatta il consorzio CEnPI


    Compila il modulo per richiedere un preventivo o anche soltanto per avere informazioni più dettagliate, un nostro operatore ti risponderà al più presto
    Per ottenere la verifica della bolletta e scoprire se con CEnPI puoi risparmiare sui costi, avrai bisogno delle ultime due bollette


    Carica qui di seguito le tue ultime due bollette
    Puoi caricare file in formato PDF, JPG o PNG di dimensioni massime 5Mb
    Non caricare "fatture elettroniche"

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This