Torna all'elenco

F-Gas: si avvicina la scadenza per il rinnovo dei patentini

A dieci anni dall’entrata in vigore del primo decreto di attuazione del Regolamento UE 517/2014 sui gas fluorati a effetto serra, nel 2023 scadranno i primi “patentini del frigorista”, cioè le certificazioni personali rilasciate dopo un esame teorico-pratico, a partire dal 2013.

La norma, introdotta per ridurre le emissioni dei gas fluorurati a effetto serra, prevede percorsi di qualificazione e certificazione degli addetti e delle imprese anche del settore termoidraulico, con particolare riferimento alle attività di installazione e manutenzione delle apparecchiature fisse di refrigerazione e condizionamento d’aria e delle pompe di calore.

La certificazione personale di chi operativamente manipola gli F-Gas e la certificazione aziendale dell’impresa, già abilitata ai sensi del D.M. 37/2008, sono requisiti obbligatori per operare su queste apparecchiature.

In questi anni, le certificazioni personali – di durata decennale – sono state mantenute attraverso dichiarazioni di svolgimento dell’attività, o di interventi realizzati, ma ora è necessario procedere al rinnovo entro la scadenza riportata sul documento

Con l’adozione del DPR 146/2018 (che, di fatto, ha sostituito il DPR 43/2012) sono stati definiti ulteriori aspetti applicativi del Reg. UE 517/2014 e anche sul fronte delle certificazioni sono state apportate alcune variazioni, tra cui l’eliminazione della differenza tra la I e la II categoria (consentita a chi operava su apparecchiature contenenti meno di 3 Kg di F-Gas), prevedendo per tutti l’obbligo di certificazione in I categoria

Infine, il D.lgs.163/2019 ha specificato le sanzioni previste in caso di inottemperanza alla normativa, in capo sia al soggetto installatore/manutentore, che al proprietario dell’impianto. Le sanzioni pecuniarie previste, è bene ricordare, sono rilevanti: da un minimo di 10.000 euro ad un massimo di 100.000 euro per l’utilizzo di operatori non in possesso di adeguato certificato, e da 1.000 euro a 10.000 euro per la mancata iscrizione ai registri entro i termini di legge.

Cosa prevede la normativa F-Gas

La normativa, in sintesi, prevede:

  • l’iscrizione del personale che lavora su impianti f-gas al Registro F-GAS: il numero di iscrizione personale, codice PR, è un dato necessario per il rilascio del “patentino del frigorista” dopo l’esame;
  • il sostenimento per detto personale dell’esame, a cura di un organismo di certificazione accreditato, come APAVE;
  • il completamento delle procedure di certificazione aziendale e iscrizione al Registro F-GAS, lato azienda;
  • il mantenimento annuale dell’iscrizione a entrambi i registri (persona e azienda);
  • il rinnovo dei “patentini del frigorista”: il rinnovo del patentino deve avvenire entro 6 mesi precedenti la scadenza dei 10 anni, attraverso un nuovo esame teorico-pratico. 

È bene ricordare che anche per le ditte individuali occorre la doppia abilitazione quale “patentino frigorista” per la persona e “certificazione aziendale” per l’azienda. Il solo “patentino frigorista” abilita ad operare esclusivamente per un’impresa certificata F-Gas ma non è sufficiente per operare in autonomia.

Il nuovo adempimento

In realtà non è un nuovo adempimento, ma il rinnovo del precedente. Le certificazioni F-Gas imprese hanno scadenza ogni cinque anni e sono già state rinnovate almeno una volta da chi lavora sui gas fluorurati, mentre per l’abilitazione personale si tratta del primo rinnovo. Rispetto alla scadenza del patentino persone occorre sapere che:

  • se il rinnovo avviene entro i 6 mesi precedenti la scadenza, il patentino vedrà rinnovata la sua validità di 10 anni dalla data originale di scadenza (in altri termini non si “perdono” mesi). Ciò avviene anche se l’OdC del rinnovo è diverso da quello del rilascio,
  • se invece avviene, oltre i 6 mesi, o oltre la scadenza (lasciando l’azienda scoperta e quindi sanzionabile), si configura un nuovo rilascio di patentino, con relativa scadenza aggiornata a 10 anni dalla nuova data di rilascio.

FORMart, l’ente di formazione del Sistema Confartigianato ER, organizza due tipi di corsi per il “patentino frigoristi”: uno più breve per coloro che necessitano di un “ripasso” prima di sostenere l’esame con l’Ente certificatore, e uno maggiormente strutturato, per coloro che sono al primo rilascio o necessitano di un ulteriore approfondimento.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"
    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate