Torna all'elenco

Sisma 2012 – Novità sulla restituzione finanziamenti

14 Luglio 2016

Nuove disposizioni relative alla restituzione dei finanziamenti

Con il decreto legge 24 giugno 2016 n.113, sono state introdotte le nuove disposizioni relative alla restituzione dei finanziamenti bancari contratti a seguito del sisma 2012 per il pagamento di imposte, tributi e contributi previdenziali.
La scadenza del 30 giugno 2016 per il versamento della prima rata di finanziamento, come è già stato pubblicamente annunciato sulla stampa, è stata prorogata per tutte le imprese interessate al 31 ottobre 2016.

Nuova rateizzazione

Il decreto stabilisce che l'ammontare della prima rata è invariato rispetto a quanto già stabilito dai contratti in essere con le banche di riferimento.
Le successive rate, invece, saranno ricalcolate ed avranno cadenza al 30 giugno ed al 31 dicembre di ogni anno, a decorrere dal 30 giugno 2017 e fino al 30 giugno 2020.
sostanza si passa ad una restituzione in 8 rate, uguale per tutti le imprese, sia che abbiano acceso il finanziamento con la prima moratoria (dicembre 2012), sia che lo abbiano acceso con la seconda (novembre 2013), sia che le abbiano utilizzate entrambe.

La norma specifica, inoltre, che la regione dovrà verificare l'assenza di sovracompensazioni di contributi pubblici (in quanto aiuti di stato) relativi ai danni subiti per effetto degli eventi sismici.
modalità della suddetta verifica, siamo in attesa di disposizioni specifiche da parte della regione Emilia Romagna.

La Cassa Depositi e Prestiti, nel frattempo, dovrà inoltre adeguare la convenzione con l'ABI (Associazione Bancaria Italiana), per la sottoscrizione dei nuovi contratti contenenti le modifiche introdotte da questo decreto.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This