Torna all'elenco

Il calendario delle riaperture fino al 1° luglio

21 Maggio 2021

In questo articolo vi proponiamo un elenco cronologico delle riaperture previste nelle zone gialle, in accordo con i vari provvedimenti che si sono susseguiti negli ultimi mesi, ovvero il DPCM del 2 marzo, il primo Decreto Riaperture (D.L n.52/21) e il recente Decreto Riaperture bis (D.L n.65/21).

  1. Dal 6 marzo
  2. Dal 27 marzo
  3. Dal 26 aprile
  4. Dal 15 maggio
  5. Dal 18 maggio
  6. Dal 22 maggio
  7. Dal 24 maggio
  8. Dal 1 giugno
  9. Dal 7 giugno
  10. Dal 15 giugno
  11. Dal 21 giugno
  12. Dal 1 luglio
Cerimonie pubbliche, ammesse in assenza di pubblico
Attività motoria all’aperto, ammessa nel rispetto della distanza interpersonale di 1 metro
Attività ludiche, ricreative ed educative consentite al chiuso o all’aria aperta
Strutture ricettive
Servizi alla persona
Servizi bancari, finanziari, assicurativi
Attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare
Musei e altri istituti e luoghi della cultura e mostre, aperti tutti i giorni, il sabato e i giorni festivi, il servizio è assicurato a condizione che l’ingresso sia stato prenotato online o telefonicamente con almeno un giorno di anticipo.

Attività commerciali in sede fissa e su aree pubbliche, non vengono introdotte novità rispetto a quanto previsto nel DPCM del 2 marzo. Restano chiusi nei giorni festivi e prefestivi (a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, lavanderie e tintorie, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie) gli esercizi commerciali ubicati in: mercati coperti, centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali ed altre strutture ad essi assimilabili. Dal 26 aprile al 31 luglio, sono giornate prefestive anche il 30 aprile ed il 1° giugno.

Fino al 15 giugno sono vietate le fiere del commercio su aree pubbliche
Piscine solo all’aperto

Cambiano i limiti orari di chiusura delle attività commerciali, per effetto del “DL Riaperture bis”: dal 18 maggio al 6 giugno dalle 5:00 alle 23:00 i clienti devono rientrare a casa entro tali limiti orari. Esercenti e dipendenti per motivi di lavoro possono rientrare dopo tali limiti orari

Somministrazione di alimenti e bevande fino al 31 maggio 2021 (anche codici Ateco 56.3, bar senza cucina)
consumazione (non solo servizio) solo all’aperto al tavolo o al bancone dalle 5:00 alle 23:00
no consumo al bancone dalle 5:00 alle 23:00 all’interno
i clienti devono rientrare a casa entro le 23:00
gli esercenti e i dipendenti possono rientrare dopo le 23:00
prima delle 18:00 – anche senza tavoli – si può consumare quanto acquistato per asporto su area pubblica o aperta a pubblico ma non sul posto o nelle adiacenze del pubblico esercizio
mense sempre consentite quindi anche al chiuso, sia a pranzo che a cena con convenzioni ed elenchi dei beneficiari
musei e altri istituti e luoghi della cultura – mostre aperti tutti i giorni alle nuove condizioni stabilite dall’art.11 d.l.65/2021
Mercati coperti e centri commerciali: nei festivi e prefestivi possono essere esercitate tutte le attività presenti all’interno
Impianti nei comprensori sciistici

Palestre, al chiuso ma nel rispetto delle linee guida sancite dal governo e nel rispetto della distanza interpersonale di 2 metri, oltre che con adeguati sistemi di ricambio dell’aria, senza ricircolo

Per la somministrazione di alimenti e bevande – fino al 6 giugno 2021 – la consumazione (non solo il servizio) all’aperto e al chiuso, al tavolo e al bancone, dalle 5:00 alle 23:00
gli esercenti e i dipendenti possono rientrare dopo le 23:00
prima delle 18:00 anche senza tavoli, si può consumare quanto acquistato per asporto su area pubblica o aperta a pubblico ma, anche all’aperto, non sul posto o nelle adiacenze del pubblico esercizio
dopo le 18:00 e fino alle 23:00 è possibile solo il consumo al tavolo e al bancone
dopo le 18:00 e fino alle 23:00 è possibile l’asporto senza consumo sul posto, nelle adiacenze e su area pubblica
mense sempre consentite, sia a pranzo che a cena con convenzioni ed elenchi dei beneficiari
eventi e competizioni sportive: riguardanti sport individuali e di squadra di livello agonistico riconosciuti di interesse nazionale, possono svolgersi in locali e all’aperto. Il pubblico può essere presente solo con: posti a sedere pre-assegnati e a distanza interpersonale di almeno 1 metro, anche per il personale. La capienza massima è fissata al 25% di quella autorizzata. Gli spettatori ammessi vanno da un massimo di 1.000 all’aperto e di 500 al chiuso
altri eventi e competizioni sportive (non di interesse nazionale) possono svolgersi solo all’aperto. Il pubblico può essere presente solo con posti a sedere pre-assegnati. La distanza interpersonale è fissata ad 1 metro, anche per il personale. La capienza è al 25% di quella autorizzata. Gli spettatori ammessi vanno da un massimo di 1.000 all’aperto e di 500 al chiuso

Cambiano i limiti orari di chiusura delle attività commerciali per effetto del DL Riaperture Bis: il coprifuoco dal 7 al 20 giugno slitta dalle 5:00 alle 24:00.

Somministrazione di alimenti e bevande fino al 20 giugno 2021 consumazione (non solo servizio) all’aperto e al chiuso al tavolo e al bancone dalle 5:00 alle 24:00. I clienti devono rientrare a casa entro le 24:00
gli esercenti e i dipendenti possono rientrare dopo le 24:00
prima delle 18:00 anche senza tavoli, si può consumare quanto acquistato per asporto su area pubblica o aperta a pubblico, ma, anche all’aperto, non sul posto o nelle adiacenze del pubblico esercizio
dopo le 18:00 e fino alle 24:00 è possibile solo il consumo al tavolo e al bancone
dopo le 18:00 e fino alle 24:00 è possibile l’asporto senza consumo sul posto, nelle adiacenze e su area pubblica
mense sempre consentite, sia a pranzo che a cena con convenzioni ed elenchi dei beneficiari.
fiere in presenza (con accesso nei giorni precedenti per allestimenti ma senza pubblico) quindi dal 15 giugno possono svolgersi le manifestazioni fieristiche (fiere generali, specializzate, mostre mercato, esposizioni)
le fiere del commercio su aree pubbliche
feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose possono svolgersi all’aperto e al chiuso nel rispetto delle linee guida e i partecipanti devono essere muniti di una delle certificazioni verdi covid-19 di cui all’articolo 9 del decreto-legge n. 52 del 2021
parchi tematici
parchi di divertimento

Non vi sono più limiti orari di apertura e chiusura delle attività commerciali.

Somministrazione di alimenti e bevande
consumazione (non solo servizio) all’aperto e al chiuso al tavolo e al bancone senza limiti orari di apertura e chiusura
prima delle 18:00 anche senza tavoli, si può consumare quanto acquistato per asporto su area pubblica o aperta a pubblico ma, anche all’aperto, non sul posto o nelle adiacenze del pubblico esercizio
dopo le 18 resta vietata la “movida”, quindi è possibile solo il consumo al tavolo e al bancone, l’asporto senza consumo sul posto, nelle adiacenze e su area pubblica
mense sempre consentite, sia a pranzo che a cena con convenzioni ed elenchi dei beneficiari
Convegni e congressi
Centri culturali, sociali e ricreativi: le attività possono svolgersi all’aperto e al chiuso (in quelli del terzo settore è però ammessa la somministrazione ai sensi dell’art. 2 bis del d.l. 2/2021 convertito dalla l. 29/2021)
Piscine: anche in impianti coperti
Centri benessere nel rispetto delle linee guida
Centri termali all’aperto e al chiuso
Altri eventi e competizioni sportive (non di preminente interesse nazionale)
Sale giochi, sale scommesse, sale bingo, casinò e apparecchi per il gioco lecito installati in altri locali
Corsi di formazione pubblici e privati in presenza

Attenzione

Restano ancora sospese, all’aperto e al chiuso:

  • le sale da ballo;
  • le discoteche e locali simili;
  • le feste private che non sono conseguenti a cerimonie civili o religiose;
  • le cerimonie pubbliche non possono svolgersi in presenza di pubblico sono comunque fatti salvi eventuali interpretazioni e provvedimenti regionali.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This