Torna all'elenco

In arrivo centomila lettere dall’Agenzia delle Entrate per segnalare possibili anomalie ai cittadini

4 Luglio 2016

centomila lettere ai contribuenti per segnalare possibili errori

Con Provvedimento 24 giugno 2016 l'Agenzia delle Entrate ha reso noto che sono in arrivo, via PEC o via posta ordinaria, circa centomila lettere ai contribuenti per segnalare possibili errori o semplici dimenticanze nelle dichiarazioni relative ai redditi del 2012.

In particolare, se il contribuente riconosce i rilievi evidenziati dall'Agenzia può correggerli tramite il ravvedimento operoso, presentando una dichiarazione integrativa e versando le maggiori imposte dovute, i relativi interessi e le sanzioni correlate alla infedele dichiarazione in misura ridotta (art. 13, D.Lgs n. 472/1997).

e se i dati dichiarati sono corretti?

Se, invece, il contribuente ritiene che i dati originariamente riportati nella dichiarazione dei redditi siano corretti, sono a disposizione i numeri 848.800.444 e 06/96668907, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00.

In alternativa, è possibile contattare uno degli Uffici Territoriali della Direzione Provinciale dell'Agenzia delle Entrate o utilizzare Civis (canale di assistenza dedicato agli utenti dei servizi telematici) che consente anche di inviare in formato elettronico gli eventuali documenti utili.


Notiziario Fiscale Numero #24

Brexit: lavoro e fisco in attesa di nuove regole
Al via la Riforma del Terzo Settore
Definito il trattamento fiscale delle obbligazioni argentine
Via agli incentivi per le rinnovabili: ripescati gli esclusi
In arrivo centomila lettere dall’Agenzia delle Entrate per segnalare possibili anomalie ai cittadini
Riduzioni compensate dei pedaggi autostradali
Fatturazione elettronica tra privati in sperimentazione fino ad ottobre

 

Scadenziario – luglio 2016

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This