Torna all'elenco

INAIL: rottamazione dei ruoli esattoriali e rilascio del DURC

INAIL: ROTTAMAZIONE DEI RUOLI ESATTORIALI E RILASCIO DEL DURC

Con una nota INAIL conferma integralmente le indicazioni espresse nei pareri del Ministero del Lavoro e dell’Ispettorato nazionale del lavoro, già esplicitate dall’INPS con il messaggio n. 824 del 24/02/2017.

L’INAIL dopo aver ricordato le scadenze (entro il 31 marzo 2017 i debitori devono presentare la dichiarazione di adesione ed entro il 31 maggio 2017 l’agente della riscossione deve comunicare ai debitori l’ammontare complessivo delle somme dovute e quello delle singole rate con relativa scadenza) e i termini di pagamento (in unica soluzione a luglio 2017 oppure in massimo cinque rate, di cui tre nel 2017 e due nel 2018, con applicazione degli interessi a decorrere dal 1° agosto 2017) precisa che la definizione agevolata si perfeziona solo con il versamento di tutte le somme dovute.

La presentazione della dichiarazione di adesione, ribadisce l’INAIL, costituisce solo una mera manifestazione di intenti, con la quale il contribuente dichiara di volersi avvalere della definizione agevolata e non può essere considerata di per sé sufficiente ai fini del rilascio del DURC on line per il periodo intercorrente dalla data di presentazione della dichiarazione e fino alla data in cui il debitore sarà ammesso alla definizione agevolata, successivamente alla comunicazione da parte dell’agente della riscossione dell’ammontare delle somme da versare.

D’altra parte, come precisato nei pareri del Ministero del Lavoro e dell’Ispettorato nazionale del lavoro, risulta invece corretto attestare la regolarità contributiva dei soggetti aderenti alla “rottamazione” sin dal pagamento della prima rata, al pari di quanto previsto per le rateazioni.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This