Torna all'elenco

Limitazioni all’export verso la Russia. Le misure in vigore

17 Marzo 2022

Dal suo inizio, lo scorso 24 febbraio, la guerra russa in Ucraina ha costretto i paesi membri dell’Unione Europea ad adottare misure straordinarie di embargo commerciale nei confronti della Federazione Russa. Ecco una sintesi dei provvedimenti in vigore.

Le indicazioni dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) ha emanato due provvedimenti, il n.99410 del 2 marzo e il n.105746 del 7 marzo, con cui – in accordo con le disposizioni adottate in sede europea – fissa nuove regole per gli scambi con le zone coinvolte nella guerra russa in Ucraina, specificando i casi di divieto alle esportazioni e le deroghe.

In particolare il provvedimento n.99410 chiarisce le regole che disciplinano l’esportazione e le importazioni da e verso l’Ucraina e la Federazione Russa, prevedendo specifiche deroghe e ricordando come, per ciò che riguarda le autorizzazione alle esportazioni, è indispensabile rifarsi alla modulistica dell’allegato VIII al Regolamento (UE) 2022/328. A tal proposito ricordiamo che la competenza è del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale/Autorità Nazionale UAMA (uama.dualuse@esteri.it). 

Il provvedimento n.105746 del 7 marzo ha fornito poi ulteriori indicazioni sulla limitazione dell’interscambio commerciale con la Biellorussia, alleata della Federazione Russa e quindi soggetta all’embargo commerciale deciso in sede europea.

Le sanzioni previste

Sempre nel provvedimento n.99410 l’Agenzia richiama l’attenzione sulle sanzioni di natura penale comminate ai sensi del D.Lgs. 221/2017 nei confronti dei trasgressori (reclusione da un minimo di un anno a un massimo di sei anni, multa da un minimo di 15mila euro a un massimo di 250mila euro, oltre la confisca dei beni) così come sull’inevitabile incremento del livello dei controlli doganali sulle merci da e per le zone coinvolte nella crisi.

L’embrago dei beni dual use

Alle comunicazioni dell’Agenzia delle Dogane segue quella dell’Autorità nazionale UAMA n.6830 del 7 marzo 2022 che dispone la sospensione di tutte le autorizzazioni in corso di rilascio o già rilasciate per i beni cosiddetti dual use, cioè quei beni e tecnologie in grado di rappresentare un rafforzamento tecnologico e militare, destinati alla Federazione russa e alla Bielorussia.

Oligarchi e società russe

Infine con due nuovi Regolamenti pubblicati il 15 marzo, l’Unione Europea ha varato un corposo pacchetto di restrizioni nei confronti della Federazione russa. Si tratta del Regolamento di esecuzione UE n.427/2022 che amplia l’elenco delle persone, entità ed organismi soggetti a misure restrittive e del Regolamento UE n.428/2022 che aggiorna l’elenco dei beni che non possono essere esportati verso la Federazione Russa.

A tal proposito sono previste restrizioni all’esportazione di beni e tecnologie per l’industria della difesa, per la sicurezza, per l’industria energetica e un ulteriore stop riguarda anche i beni di lusso.

Tra gli altri a caviale e tartufi, vini, birre, acquaviti e altre bevande contenenti alcol di distillazione, pelletteria, selleria, articoli da viaggio, borsette e articoli simili di alta qualità, profumi di lusso, acque da toletta e cosmetici, compresi prodotti di bellezza e per il trucco,  cappotti, giacche o altri indumenti, accessori di abbigliamento e calzature (indipendentemente dal materiale), tappeti e arazzi, perle, pietre preziose e semipreziose, articoli di perle, di gioielleria o di oreficeria orologi ed altro.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"
    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate