Torna all'elenco

Obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi di carburante

Dal 1° gennaio 2021 scatta l’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi della vendita dei carburanti per le tipologie di impianti finora escluse dalla normativa, cioè quelli con erogato inferiore a 1,5 milioni di litri.

La normativa e le scadenze per tipologia di impianto

Impianti a elevata automazione: obbligo di trasmissione dei corrispettivi dal 1° luglio 2018

L’Agenzia delle entrate e l’Agenzia delle Dogane e Monopoli hanno definito i criteri per la corretta comunicazione dei corrispettivi giornalieri  delle cessioni di benzina e gasolio da parte dei gestori di distributori a elevata automazione in vigore dal 1° luglio 2018, nel senso che con il Provvedimento n. 106701, del 28 maggio 2018, l’Agenzia delle entrate e l’Agenzia delle Dogane e Monopoli hanno definito le regole per la comunicazione dei corrispettivi giornalieri delle cessioni di benzina e gasolio verso consumatori finali (privati) da parte dei gestori di distributori a elevata automazione in vigore dal prossimo 1° luglio 2018.

In particolare il Provvedimento in oggetto contiene le informazioni da memorizzare e trasmettere telematicamente (con le relative specifiche tecniche) e anche i soggetti obbligati a effettuare l’adempimento a partire dal 1° luglio 2018. Le informazioni da memorizzare e inviare riguardano i corrispettivi giornalieri derivanti dalle cessioni di benzina e gasolio destinati a essere utilizzati come carburanti per motori. Il tracciato unico per la trasmissione dei dati deve essere inviato all’Agenzia Dogane e Monopoli con cadenza mensile, entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento. Sarà poi l’Agenzia Dogane e Monopoli a riversare all’Agenzia delle Entrate i dati di sua competenza, nel rispetto di misure che garantiscano la sicurezza informatica.

La decorrenza dell’adempimento dal 1° luglio 2018 riguarda, solo i gestori di impianti di distribuzione stradale di benzina e gasolio a elevata automazione, in cui il rifornimento avviene esclusivamente in modalità self service prepagato muniti di sistemi automatizzati di tele-rilevazione dei dati degli impianti, di terminali per il pagamento tramite accettatore di banconote e moneta elettronica e di sistemi informatici per la gestione in remoto dei dati di carico e di scarico delle quantità di carburante.

Impianti alto eroganti : obbligo di trasmissione dei corrispettivi dal 1° settembre 2020

Dal primo settembre è scattato l’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi per gli impianti di distribuzione che nel 2018 hanno erogato più di 1,5 milioni di litri di benzina e gasolio destinati a essere utilizzati come carburanti per motori, con le stesse modalità previste per gli impianti ad elevata automazione di cui al paragrafo precedente.

Tutti i rimanenti impianti di distribuzione di carburante: obbligo di trasmissione dei corrispettivi dal 1° gennaio 2021

Dal 1° gennaio 2021 l’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi della vendita dei carburanti viene esteso alle rimanenti tipologie finora escluse dalla normativa, cioè quelli con erogato inferiore a 1,5 milioni di litri.

Per maggiori informazioni

Per maggiori informazioni è possibile scaricare il manuale dell’Agenzia delle Dogane per la trasmissione dei corrispettivi.

Alternativamente è possibile utilizzare i seguenti riferimenti: contattaci@lapam.eu – 059/893111

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This