Torna all'elenco

Piscine: cosa prevede il DPCM del 17 maggio per riaprire in sicurezza

Piscine e palestre possono riaprire al pubblico da lunedì 25 maggio. Ecco cosa prevede per le piscine il DPCM del 17 maggio (in allegato il testo del decreto ndr.).  

Piscine

– Predisporre un'adeguata informazione sulle misure di prevenzione. Il Dpcm del 17 maggio a tal proposito prevede che:

1) i frequentatori devono rispettare le indicazioni di istruttori e bagnini;
) il gestore deve predisporre opportuna segnaletica per facilitare la gestione dei flussi in entrata e uscita, incentivando la divulgazione dei messaggi su monitor e maxi schermi.

– È consenito la rilevazione della temperetura all'accesso, impedendo l'ingresso in caso di temperatura superiore ai 37,5°;

– È vietato l'accesso al pubblico sulle tribune. Sono vietate anche manifestazioni, eventi, feste e intrattenimenti;

– Redigere un programma di attività pianificate per evitare aggregazioni, regolamentando i flussi in entrata e uscita e negli spazi di attesa;

– Privilegiare l'accesso agli impianti tramite prenotazione e mantenere l'elenco delle presenze per 14 giorni;

– Organizzare gli spazi e le attività negli spogliatoi e docce per assicurare la distanza di almeno 1 metro;

– Tutti gli indumenti e oggetti personali devono essere riposti dentro la borsa personale, anche negli armedietti. Si raccomanda di non consentire l'uso promiscuo degli armadietti e di mettere a disposizione sacchetti per riporre i propri effetti personali;

–  Dotare l'impianto di dispenser con soluzioni idroalcoliche per le mani, in punti ben visibili all'entrata, nelle aree di frequente transito, nelle aree solarium e in aree strategiche;

– Nelle aree solarium e verdi la densità di affollamento non deve essere inferiore a 7 mq di superficie di calpestio a persona;

– In vasca la densità di affollamento non deve essere inferiore a 7 mq di superficie d'acqua a persona;

– Regolamentare la disposizione di sedie, sdraio, lettini e altre attrezzature attreverso percorsi che assicurino il distanziamento sociale di almento 1,5 m tra le persone non appartenenti allo stesso nucleo familiare o coviventi; 

– Il limite del cloro attivo in vasca deve essere compreso tra 1,0 – 1,5 mg/l; cloro combinato inferiore o uguale 0,40 mg/l. La frequenza dei controlli è non meno di due ore;

– Il PH in vasca deve essere compreso 6.5 – 7.5. La frequenza dei controlli è non meno di due ore;

Prima dell'apertura della vasca deve essere confermata l'idoneità dell'acqua alla balneazione a seguito delle analisi di tipo chimico e microbiologico, effettuate da apposito laboratorio. Le analisi dovranno essere ripetute durante tutta l'apertura della piscina al pubblico, a cadenza mensile, salvo prevedere una frequenza più ravvicinata a seguito di eventi occorsi in piscina;

Prima di entrare in piscina è necessario:

1) fare accurata doccia saponata su tutto il corpo;
) obbligatorio uso della cuffia;
) è vietato sputare, soffiarsi il naso, urinare in acqua;
) ai bambini molto piccoli far indossare pannolini contenitivi; 

– Prevedere regolare e frequente pulizia e disinfezione delle aree comuni: 

1) spogliatoi
) cabine
) docce
) servizi igienici
) cabine
) attrezzature come: sdraio, sedie, lettini, attrezzature galleggianti, natanti, etc

– Le attrezzature di cui al punto 6) vanno disinfettate ad ogni cambio di persona o nucleo famigliare. La sanificazione deve essere garantita ad ogni fine giornata. Evitare uso promiscuo di oggetti e biancheria. 

Le piscine finalizzate al gioco acquatico vengono convertite in vasche per la balneazione. Qualora il gestore sia in grado di assicurare i requisiti nei termini e nei modi di quanto stabilito nei punti precedenti, attenzionando il distanziamento sociale, l'indicatore di affollamento in vasca, i limiti dei parametri nell'acqua, sono consentite le vache torrente, toboga, scivoli morbidi. 

Leggi anche: Mascherine, dispositivi di sicurezza, servizi di pulizia, dove trovarli

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This