Torna all'elenco

Sistri abolito a partire dal 1 gennaio 2019

31 Gennaio 2019

Con l’articolo 23 del Decreto Legge semplificazioni, approvato il 12 dicembre dal Consiglio dei Ministri, è stato abolito il Sistri a partire dall’1 gennaio 2019.

Il Ministero dell’Ambiente e della tutela del terriritorio e del mare intende definire un nuovo sistema di tracciabilità, al fine di superare le predette criticità, garantire la certezza del diritto e tutelare l'affidamento degli operatori.

La conclusione della gestione dell'attuale sistema di tracciabilità dall'attuale concessionario al 31 dicembre 2018 è così funzionale all'avvio di un nuovo percorso finalizzato a rendere il sistema di tracciabilità più efficace, più efficiente, più semplice e meno oneroso.

In tale ottica, il modello di sistema che è in corso di definizione prevede che l'organizzazione e la gestione del sistema verrà effettuata direttamente, mediante internalizzazione, dal Ministero dell’Ambiente.

A fronte della soppressione del sistema SISTRI, dall’1 gennaio 2019 i soggetti tenuti ad effettuare la tracciabilità dei rifiuti mediante il SISTRI medesimo effettueranno tali adempimenti secondo il sistema tradizionale "cartaceo", potendo tuttavia avvalersi delle modalità di trasmissione dati "digitali". Si garantisce così una piena continuità in riferimento alla tracciabilità dei rifiuti, evitando qualsiasi "vuoto normativo" e consentendo altresì agli operatori di utilizzare modalità di adempimento degli obblighi di tracciabilità (registro di carico e scarico, FIR e MUD) già vigenti da tempo, sfruttando eventualmente le tecnologie digitali per la trasmissione dei dati.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This