Torna all'elenco

Una delibera del Comitato Albo Gestori Ambientali rimedia a un problema della nuova definizione dei rifiuti urbani

Con deliberazione n°4 del 22 dicembre 2020 il Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali è riuscito ad ovviare a un problema provocato dalla nuova definizione di rifiuti urbani, introdotta dal D. Lgs. 116/2020.

Tale disposizione ha infatti definito come urbani anche quei rifiuti che fino al 31 dicembre 2020 erano considerati speciali, ovvero i cosiddetti assimilati privando di fatto i soggetti non iscritti alla categoria 1 dell’Albo Gestori Ambientali, fino a quel momento deputati al servizio di trasporto per le imprese, della possibilità di trasportarli.

Stiamo parlando dei codici EER e delle descrizioni contenute nell’allegato L-quater prodotti dalle attività riportate nell’allegato L-quinquies del Dlgs 152/06.

Qui s’inserisce l’azione del Comitato Nazionale dell’Albo Gestori Ambientali che, al fine di consentire alle imprese di trasportare i rifiuti che dal 1 gennaio 2021, per effetto delle nuove disposizioni, sono diventati urbani, ha deliberato che i soggetti iscritti nelle categorie 4 e 2-bis dell’Albo potranno continuare a trasportare i rifiuti speciali non pericolosi divenuti urbani in virtù della nuova definizione:

I soggetti iscritti nelle categorie 4 e 2-bis dell’Albo per l’attività di raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi individuati dai codici EER e dalle descrizioni contenute nell’allegato L-quater prodotti dalle attività riportate nell’allegato L-quinquies, allegati alla parte IV del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152, possono effettuare la raccolta e il trasporto di detti rifiuti ove divenuti urbani in data successiva al 31 Dicembre 2020 fino alla definizione delle modalità di adeguamento dei rispettivi provvedimenti d’iscrizione.

Quindi in attesa di creare un’apposita sezione dell’Albo, il Comitato Nazionale ha evitato ai gestori privati conseguenze economiche, anche di grossa entità.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This