Torna all'elenco

Nuova impresa agevolata: la piccola e media impresa innovativa

11 Febbraio 2015

Si informa che è stata introdotta dal decreto Investment compact (in vigore dal 25 gennaio 2015) una nuova tipologia di PMI, la “piccola e media impresa innovativa”, estendendo ad essa parte delle facilitazioni previste per le Start-up innovative. Per avere questa qualifica le imprese devono possedere i seguenti requisiti: a) la sede in Italia o in uno degli Stati membri dell'Unione europea purchè abbiano una sede produttiva o una filiale in Italia; b) la certificazione dell'ultimo bilancio redatto da un revisore contabile; c) non essere quotate in borsa; d) non essere iscritte nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese come Start-Up innovativa o Incubatore certificato; e) possedere almeno due dei seguenti requisiti:

– spese in ricerca e sviluppo pari ad almeno il 3% del maggior valore tra fatturato e costo della produzione (escludendo le spese per immobili);
– impiego come dipendenti o collaboratori, in percentuale uguale o superiore a un quinto della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di titolo di dottorato di ricerca o laurea o che abbia svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati ovvero disponibilità di personale in possesso di laurea magistrale in percentuale uguale o superiore a un terzo della forza lavoro complessiva;
– titolarità, anche quali depositarie o licenziatarie, di almeno un brevetto o un software registrato e direttamente afferente all'oggetto sociale e all'attività di impresa.

Le PMI innovative per poter beneficiare di speciali agevolazioni dovranno essere iscritte in una apposita sezione speciale del Registro delle imprese. L'iscrizione avviene a seguito di presentazione della domanda in formato elettronico, contenente diverse informazioni, alle quali le PMI innovative devono assicurare l'accesso informatico tramite home page del proprio sito Internet. Il legale rappresentante della PMI innovative deve attestare periodicamente il mantenimento del possesso dei requisiti previsti per l’iscrizione e deposita tale dichiarazione presso l'ufficio del Registro delle imprese. Il mancato deposito di detta dichiarazione comporta la cancellazione dalla sezione speciale del Registro delle imprese.

Agevolazioni: si applica alle PMI Innovative l'esonero dal pagamento dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria dovuti per gli adempimenti relativi alle iscrizioni nel registro delle imprese, nonche' dal pagamento del diritto annuale dovuto in favore delle camere di commercio. L'esenzione è dipendente dal mantenimento dei requisiti previsti dalla legge e dura comunque non oltre il quarto anno di iscrizione.

Queste imprese potranno inoltre beneficiare della riduzione degli oneri per l'avvio di impresa, accedere a forme alternative di remunerazione come stock option e work for equity e raccogliere capitali mediante crowdfunding.
agevolazioni fiscali in materia di lavoro, invece, restano riservate alle Start-Up innovative.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This