Torna all'elenco

Parigi, colpita l’area metropolitana più grande dell’Ue per Pil, occupati e arrivi turistici

17 Novembre 2015

Parigi, colpita l’area metropolitana più grande dell’Ue per Pil, occupati e arrivi turistici. Nella regione di Parigi il 18,1% del made in Italy venduto in Francia

Gli attentati terroristici che nella serata di venerdì scorso hanno colpito la Francia, causando numerose vittime, si sono incentrati nella regione metropolitana più grande, anche in termini economici, dell’Unione europea.
gli ultimi dati resi disponibili da Eurostat sulle aree metropolitane, la regione di Parigi nel 2012 registra il prodotto interno lordo (Pil) più elevato, pari a 623.189 milioni di euro, davanti a Londra con 622.937 milioni; seguono a distanza Madrid con 198.652 milioni, Milano con 190.440 milioni, l’area della Ruhr con 155.552 milioni, Roma con 153.748 milioni, Monaco di Baviera con 146.850 milioni, Berlino con 146.191 milioni, Barcellona con 145.678 milioni e Bruxelles con 132.917 milioni.

Il Pil pro capite della regione parigina è quasi il doppio della media Ue, con un indice di 197,4 con media Ue 28=100.

In termini di occupazione – per cui prendiamo a riferimento il livello regionale che Eurostat classifica Nuts 2 – l’Ile de France, la regione di Parigi, conta 5.182.100 occupati tra 15 e 64 anni, davanti alla Lombardia con 4.152.400 occupati, Cataluña con 3.006.100, Comunidad de Madrid con 2.691.900, Rhône-Alpes con 2.673.600, Andalucía con 2.615.000, Mazowieckie con 2.570.300 e Outer London con 2.423.400.

L’analisi dei dati dell’Insee, istituto nazionale di statistica francese, mette in evidenza che la regione di Parigi, l’Ile de France, importa il 18,1% del made in Italy venduto sul mercato transalpino, secondo mercato di destinazione dell’export dopo la Germania; sulla base di tale quota si stima che le esportazioni italiane negli ultimi dodici mesi (agosto 2014-luglio 2015) nella regione ammontino a 7.591 milioni di euro.

Infine l’Ile de France è la prima regione europea per arrivi turistici che nel 2013 arrivano a 35.691.000 unità totali tra residenti e stranieri, seguita dalla Catalogna con 19.840.000 arrivi, Andalucía con 17.273.000, Provence-Alpes-Côte d’Azur con 16.851.000, Rhône-Alpes con 16.527.000 e Veneto con 15.985.000.

 

PIL DELLE PRINCIPALI 20 REGIONI METROPOLITANE DELL’UNIONE EUROPEA

(Anno 2012 – miliardi di euro correnti – regioni metropolitane – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Eurostat)

PIL PRO CAPITE A CONFRONTO CON UE 28: LE PRIME 20 REGIONI METROPOLITANE

(Anno 2012 – euro/abitante, indice Ue 28=100 – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Eurostat)

OCCUPAZIONE DELLE PRINCIPALI 20 REGIONI DELL’UNIONE EUROPEA

(Anno 2014 – migliaia di occupati – regioni Nuts 2 – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Eurostat)
 

ARRIVI TURISTICI DELLE PRINCIPALI 20 REGIONI DELL’UNIONE EUROPEA

(Anno 2013 – migliaia- Totale residenti e stranieri – regioni Nuts 2 – Elaborazione Ufficio Studi Confartigianato su dati Eurostat)

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This