Torna all'elenco

Pavullo atteso per la sentenza del TAR del Lazio – Imu sui terreni montani, Lapam e Cia critiche

10 Gennaio 2015

PAVULLO ATTESA PER LA SENTENZA DEL TAR DEL LAZIO DEL 21 GENNAIO

Imu sui terreni montani, Lapam e Cia critiche

Terreni agricoli montani appesi alla sola speranza del Tar del Lazio. Il tribunale, rispondendo a un ricorso presentato dall'Anci, ha, infatti, emanato una sospensiva sul pagamento dell'Imu per i terreni agricoli montani, ma deciderà definitivamente sull'imposta solo il 21 gennaio. «In pratica siamo appesi a questa speranza sottolinea Lapam Confartigianato per cancellare una norma che non è solo cervellotica, ma dannosa. Nel nostro Appennino vi sono molti terreni classificati come agricoli ma che di fatto non producono alcun reddito. Pagare l'Imu su questi terreni rappresenta una tassa di possesso che penalizza un territorio già di per sé svantaggiato. Si parla tanto della necessità di salvaguardare il territorio dal dissesto idrogeologico e, come risposta, lo Stato chiede denaro a persone che possiedono terreni infruttiferi. Ci sfugge la logica conclude Lapam . Questi provvedimenti hanno come corollario l'accelerazione dello spopolamento della montagna». Contraria al provvedimento anche la Cia: «Siamo decisamente contrari a questo provvedimento che individua i terreni agricoli da assoggettare al tributo soltanto sulla base del criterio altimetrico e ritiene del tutto inaccettabile che a ridosso della scadenza dei termini di pagamento, gli agricoltori siano obbligati a pagare l'imposta in un'unica soluzione entro il 26 gennaio dichiara Mirco Conti, responsabile fiscale Cia Modena . Stiamo chiedendo con forza di rinviare la scadenza di pagamento, in modo da valutare con maggiore equilibrio i parametri assunti per determinare le nuove fasce di esenzione». 

il Resto del Carlino MODENA sab, 10 gen 2015

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This