Torna all'elenco

Programmare lavori stradali ed elettrici. No a interruzioni quando ci sono turisti

29 Agosto 2018

 In questi giorni, come tutti gli anni, il nostro Appennino viene visitato da molti turisti che dalla pianura salgono per godere di un periodo di riposo e per apprezzare le bellezze paesaggistiche, enogastronomiche e architettoniche delle nostre valli. Ebbene, perché non far sì che i cantieri stradali vengano programmati meglio, per evitare disagi proprio in questi periodi?

Lapam Confartigianato di Pievepelago pone una questione che ha a che fare col turismo. Quella, appunto, dei cantieri stradali (e non solo) che possono recare disturbo nel periodo clou dell’estate: Pensiamo alle asfaltature, ad esempio, e ad altri cantieri che non siano dettati dall’emergenza e dall’urgenza. Attuando il principio della programmazione questi disagi sarebbero limitati e, soprattutto, non verrebbero a infastidire i turisti che sono presenti in questo periodo. Facciamo un altro esempio, qualche giorno fa c’è stato un problema di natura elettrica in una frazione e il fornitore ha tolto la corrente per l’intera mattina, creando problemi alle attività turistiche, commerciali e artigianali. Perché non intervenire in orari ‘migliori(pensiamo alla primissima mattinata) facendo sì che i disagi fossero meno pesanti?

 

Richiesta Informazioni

Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

Sei già associato a Lapam Confartigianato? *

Please wait...

News correlate

Share This