Torna all'elenco

Acquistiamo locale: una campagna per valorizzare le imprese del territorio

Una campagna a favore dell’acquisto locale per il sostegno alle imprese del territorio, con un’immagine coordinata e una lettera che sarà inviata ai sindaci delle province di Modena e Reggio Emilia. È l’ultima iniziativa di Lapam e Licom, presentata oggi.

Un’azione concreta a sostegno delle aziende locali, per spingere a comprare i prodotti del territorio in questa fase storica complicata.

“Nella campagna ideata – sottolinea il segretario Licom e responsabile sindacale Lapam, Daniele Casolari – lo slogan è, appunto, acquistiamo locale perché questo è il momento di creare un vero e proprio patto sociale per salvaguardare le nostre micro, piccole e medie imprese del commercio e dell’artigianato. Acquistare nei negozi, rivolgersi agli artigiani di servizio, fare il delivery nei ristoranti e nei locali, comprare nei laboratori artigiani è oggi decisivo. Questa campagna intende proprio promuovere questi comportamenti, specialmente in questo periodo che ci porterà al Natale”.

La presidente Licom, Cinzia Ligabue, sottolinea:

“Le imprese vogliono lavorare e per farlo in sicurezza hanno fatto investimenti importanti. Penso a negozi, bar, pasticcerie, parrucchiere e via dicendo. È stato un bene estendere i ristori a chi ha perso fatturato, ma non basta, è necessario sostenere le attività di vicinato. In poco tempo abbiamo dovuto cambiare attitudine e portare gli associati anche a essere più presenti anche con servizi dedicati, data la situazione, ottenendo risultati incoraggianti: penso all’assistenza post vendita, a servizi di vario genere che vengono garantiti ai clienti. Sappiamo bene che la concorrenza del commercio online, ancora minoritaria ma in crescita, rappresenta un problema soprattutto perché i cosiddetti ‘giganti del web’ godono incredibilmente di regimi fiscali che configurano con tutta evidenza una concorrenza sleale. Ma penso anche all’importanza di chi tiene aperta una vetrina nei centri storici come nelle periferie: questi imprenditori svolgono un servizio sociale prezioso, in termini di presidio del territorio e in ultima analisi anche di sicurezza. Meritano non solo rispetto ma anche, e soprattutto, un sostegno concreto”.

Anche per questo motivo l’associazione sta inviando una lettera ai sindaci.

“Nella lettera – conclude Ligabue – oltre a rimarcare l’importanza e l’equità di una tassazione giusta per i giganti della rete, sottolineiamo i grandi sforzi compiuti dai comuni per sostenere commercio e attività artigiane di vicinato. E chiediamo un patto tra amministrazioni locali e imprese che operano sul territorio, per poter vedere un futuro oltre questa grave crisi”.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This