Torna all'elenco

Autotrasporto, stato di agitazione della categoria

Nel corso dell’ultimo anno è stato registrato un aumento del costo dei prodotti energetici e, in particolare dopo la crisi Ucraina, del gasolio per autotrazione con un impatto in termini di maggiori costi sulle imprese che esercitano attività di autotrasporto. Lo ha ribadito Sergio Lo Monte, Segretario di Confartigianato Trasporti in un’intervista con la nostra associazione e Amedeo Genedani con un comunicato insieme a Unatras. Per le imprese di autotrasporto, il gasolio per autotrazione incide per oltre il 30% dei costi di gestione.

La richiesta

L’incremento del prezzo alla pompa di circa il 30% rispetto alla media registrata nell’anno 2020 rappresenta pertanto un incremento dei costi totali di gestione di quasi il 10%. Una condizione che erode di quasi il 50% il margine che le piccole e medie imprese di autotrasporto riescono a conseguire nella loro attività. Sono quindi più che comprensibili le enormi difficoltà che il settore sta sopportando con gravi ripercussioni anche sulla qualità del lavoro, di vita e di sicurezza e sui potenziali rischi potenziali che potrebbero scaricarsi sull’approvvigionamento delle catene logistiche e sul blocco delle consegne dei beni alimentari e di prima necessità.

Per questo, Confartigianato Trasporti ha predisposto e presentato alle forze politiche un emendamento, da inserire nell’iter del DL Energia, che istituisce un credito d’imposta al 30% sul prezzo industriale del gasolio, per calmierare e compensare i maggiori costi sostenuti dalle imprese di autotrasporto con veicoli da 3,5 ton in su.

A seguito delle richieste al governo, insieme alle altre associazioni di categoria, siamo stati convocati dal Viceministro Bellanova per il prossimo 15 marzo 2022. Terremo ovviamente aggiornata la categoria sugli sviluppi.

Fuel-surcharge

In questa situazione invitiamo la categoria ad applicare un supplemento carburante proporzionato; un meccanismo automatico d’adeguamento delle sole voci tariffarie legate al nolo la cui applicazione avviene con cadenza mensile. Prendendo a riferimento il valore del prezzo medio del gasolio da autotrazione del mese precedente pubblicato dal Ministero dello sviluppo Economico (in allegato), il sopradetto adeguamento tariffario automatico viene applicato in funzione della percentuale di incidenza e del prezzo di riferimento del gasolio pattuiti ed entrambi riportati sugli accordi tariffari siglati. Di seguito un’immagine esemplificativa con la metodologia di calcolo.

esempio supplemento carburante

Manifestazioni unitarie

Inoltre, per stare vicino alle proprie imprese in estrema difficoltà e rispondere efficacemente alle loro esigenze di rappresentanza, Confartigianato Trasporti ha deciso di condividere un percorso, con le altre federazioni aderenti al coordinamento unitario Unatras, che vede manifestazioni unitarie con le imprese fissate per sabato 19 marzo in diverse parti d’Italia.
La manifestazione si configurerà come un momento assembleare in cui discutere con la categoria i temi sindacali di questo particolare momento, in particolare dell’approvazione della obbligatorietà della clausola di adeguatamento del gasolio.

Nel frattempo invitiamo la categoria a consultare alcuni strumenti, già a nostra disposizione per contrattare con i clienti, tra questi vi è la tabella con l’andamento del costo del gasolio, la tabella dei costi di riferimento pubblicata al MIMS e la sua legenda allegata alla notizia.

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"
    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate