Torna all'elenco

Svelato il nostro primo bilancio di sostenibilità: ‘La gestione del Valore’

Quasi 11mila imprese associate, 653 tra dipendenti e collaboratori in 55 sedi, tra Modena e Reggio Emilia. Ma anche 64 anni di storia, 219 imprenditori dirigenti elettivi e 12.930 ore di formazione erogate ai dipendenti. Sono soltanto alcuni dei numeri che si ritrovano nel volume ‘La gestione del valore 2021’. Un mix riuscito del bilancio dell’intangibile e del bilancio di sostenibilità che analizza le tematiche ESG (ovvero quelle di natura ambientale, sociale e quelle economiche e di governance).

Dal bilancio del Valore si evince quali sono gli ambiti d’intervento dell’associazione ma anche il suo valore sociale. Un valore che si esplicita ad esempio nel progetto di orientamento ‘Fare Futuro che coinvolge 16 istituti scolastici e 3.125 studenti. O che si esplicita anche nell’iniziativa ‘Lapam per il sociale’ con 263 computer rigenerati e donati a realtà del territorio.

I commenti del Presidente e del Segretario Generale

La prima sostenibilità è quella economica, a partire da qui possiamo e, anzi, dobbiamo fare sostenibilità ambientale e sociale – sottolinea il Presidente Lapam, Gilberto Luppi -. Per questo motivo chiediamo al Governo e alla politica di sostenere questa transizione e di fare in modo che anche le piccole imprese possano essere coinvolte nel processo di sostenibilità.

È importante stare al passo coi tempi. Quando chiediamo agli imprenditori associati una certa sensibilità, o quando proponiamo incontri di approfondimento su queste tematiche, lo facciamo perché sentiamo una responsabilità nei confronti del territorio. Dare un esempio in modo autorevole per trasferire questa esperienza alle piccole imprese associate è importante. Quello che stiamo facendo e vogliamo continuare a fare è guidare le imprese in un percorso di consapevolezza.

Vogliamo dare un contributo importante, e sappiamo che è necessario che le piccole imprese siano protagoniste del cambiamento. I piccoli imprenditori molto spesso fanno sostenibilità in modo naturale, sono i primi paladini dell’economia circolare. Essi vivono e lavorano sul territorio, avendone cura sia sotto il profilo ambientale che sociale. Vogliamo che questa consapevolezza cresca e che sia sempre più un patrimonio di tutti.

Il primo ‘Bilancio del Valore’ di Lapam – interviene il Segretario Carlo Alberto Rossi – prende in considerazione i tre grandi filoni ESG con una rendicontazione, basata sul sistema GRI Standards, il sistema più usato a livello globale, che mette al centro sia i cosiddetti intangibili che questi tre pilastri a cui si aggiunge una piccola, ma significativa, parte economica.

Già, perché per fare sostenibilità vera e non solo di facciata, per evitare il green o il social washing, è necessario partire da lì. È necessario partire da una sostenibilità economica che permetta di implementare le altre dimensioni e che tragga vantaggio dall’attenzione all’ambiente. È un processo che non si può più rinviare, le conseguenze della crisi ambientale sono purtroppo sotto gli occhi di tutti. Va posta attenzione anche al territorio in cui viviamo, e come associazione di piccole imprese, con imprenditori e collaboratori che vivono sul territori , questa attenzione è sempre stata particolarmente alta.

Rossi conclude e rilancia:

Questo è un bilancio che non è realizzato in modo unidirezionale, ma che coinvolge i 650 dipendenti Lapam e gli oltre 11.000 associati. La sensibilità della struttura, che ha innescato questo meccanismo virtuoso, si fonde con quella di tanti imprenditori che stanno facendo da sempre una ‘sostenibilità involontaria’, con le loro scelte. 

Gli obiettivi per il 2022

Particolarmente stimolanti e interessanti sono gli obiettivi di sostenibilità che l’associazione si è data per il 2022. Tra questi è già stato raggiunto il passaggio al 100% di energia elettrica da fonti rinnovabili. È in programma anche l’installazione di pannelli fotovoltaici nelle sedi di proprietà e l’implementazione della raccolta differenziata in tutte le sedi dell’associazione sul territorio.

In via di ultimazione:

  • una piattaforma digitale per favorire l’incontro tra le imprese associate,
  • la quarta edizione del progetto ‘Lapam crea futuro’ . Un percorso di formazione per neo diplomati e laureati finalizzato all’inserimento di 24 giovani nell’area lavoro e della consulenza aziendale.

Il bilancio del Valore è stato realizzato con la consulenza tecnica di Mediamo società benefit, grazie alla formazione e al supporto fornito da Paolo Seghedoni e Andrea Cavallini.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"
    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate