Torna all'elenco

Bilancio Intangibile e Sostenibilità 2021

La Gestione del Valore edizione 2021

Anche se sapessi che domani il mondo andrà in pezzi, vorrei comunque piantare il mio albero di mele

Martin Luther King

Finalità e struttura del Bilancio

Il Bilancio “La Gestione del Valore”, che racchiude il bilancio del capitale intellettuale e quello di sostenibilità, costituisce un valido strumento di gestione e rappresenta un efficace mezzo di comunicazione verso tutti i portatori di interesse a favore dei quali Lapam genera valore. In qualità di strumento che rendiconta il patrimonio intellettuale, monitora le iniziative e i relativi risultati, evidenziando l’efficacia dei processi organizzativi. Da quest’anno viene integrato con i principi del bilancio di sostenibilità, strumento che dà conto dei criteri ESG (Environmental, Social, Governance) presenti nell’organizzazione. 

Introduzione del Presidente Gilberto Luppi

Anche quest’anno Lapam Confartigianato Modena – Reggio Emilia si cimenta nel rendicontare le proprie attività e i risultati raggiunti. Anzi, quest’anno ha raddoppiato lo sforzo e ha realizzato il Bilancio del Valore, un importante passo avanti sulla strada della sostenibilità ambientale e sociale e sul sentiero che anche tante imprese, ormai non soltanto quelle di grandi dimensioni ma anche le medie e gradualmente quelle più piccole, stanno seguendo.

È importante stare al passo coi tempi, è importante farlo in modo tecnicamente corretto, perché quando chiediamo agli imprenditori associati una sensibilità, quando proponiamo incontri di approfondimento e di studio su queste tematiche, non lo facciamo per seguire una ‘moda’ più o meno passeggera, ma perché come realtà che nel modenese e nel reggiano associa 11.000 imprenditori sentiamo una responsabilità anche nei confronti dell’intero territorio. Dare un esempio in modo autorevole per trasferire questa esperienza alle piccole imprese associate è importante, quello che stiamo facendo e vogliamo continuare a fare è guidare le imprese in un percorso di consapevolezza.

In questo percorso si inseriscono le comunità energetiche. Sappiamo bene quanto sia strategico e centrale il tema dell’energia e delle materie prime, un tema già caldo che è divenuto rovente con gli effetti di una guerra che, lo sappiamo bene, non lascerà nulla come prima. Guerra seguita al Covid 19. I segnali che arrivano dal mondo sono drammatici, ma di fronte a queste sfide non vogliamo e non possiamo alzare bandiera bianca: gli imprenditori vogliono reagire e come associazione abbiamo il dovere di essere al loro fianco.

Comunità energetiche dicevo, un tema che stiamo portando avanti come Lapam e che rappresenta una opportunità enorme per cambiare il paradigma: mettere a disposizione di gruppi di imprese che operano in zone artigianali l’energia che occorre attraverso il fotovoltaico e centrali di prossimità. E’ necessario farlo anche attraverso incentivi, e qui Stato e Regione possono e debbono fare di più, per dar modo a tante imprese di liberarsi dal giogo degli aumenti esponenziali e sconsiderati, dettati (lo sappiamo bene, purtroppo) anche dalla speculazione.

Ma torniamo, per chiudere, al Bilancio del Valore: misurare serve anche per capire quali sono gli spazi di miglioramento. Fissare obiettivi concreti e misurabili ci consente di prendere coscienza di cosa possiamo fare nel nostro piccolo. Se si riesce a trasmetterlo ad altri il poco di tanti diventa qualcosa di grande.

È questo il nostro obiettivo, è per questo che vogliamo lavorare su questi temi e dire, con tenacia, che nonostante tutto gli imprenditori di Modena e Reggio Emilia ci sono e che sono affiancati da una grande associazione.

Introduzione del Segretario generale Carlo Alberto Rossi

State leggendo il primo ‘Bilancio del Valore’ di Lapam Confartigianato Modena-Reggio Emilia. Bilancio del Valore perché, da quest’anno, all’ormai tradizionale Bilancio del Capitale Intellettuale, che Lapam realizza da ormai quasi dieci anni, si affianca, o per meglio dire si integra, il Bilancio di Sostenibilità che prende in considerazione i tre grandi filoni ESG, ovvero ambiente, sociale e governance.

Una rendicontazione, basata sul sistema GRI Standards che è quello più usato a livello globale e che consente un confronto con altri documenti simili, che mette al centro sia i cosiddetti intangibili che questi tre pilastri a cui si aggiunge una piccola, ma significativa, parte economica. Già, perché per fare sostenibilità vera e non solo di facciata, per evitare il green o il social washing, è necessario partire da lì, da una sostenibilità economica che permetta di implementare le altre dimensioni e che, anzi, tragga vantaggio dall’attenzione all’ambiente (un processo che non si può più rinviare, le conseguenze della crisi ambientale sono purtroppo sotto gli occhi di tutti) e da quella alla società e al territorio in cui viviamo (una attenzione che, come associazione di piccole imprese con imprenditori e collaboratori che sul territorio modenese e reggiano vivono, è sempre stata particolarmente alta). 

Questo è un bilancio che non è realizzato in modo unidirezionale, ma che coinvolge di fatto i 650 dipendenti Lapam e gli oltre 11.000 associati: la sensibilità della struttura, che ha innescato questo meccanismo virtuoso, si fonde con quella di tanti imprenditori che, per così dire, stanno facendo da sempre una ‘sostenibilità involontaria’, con le loro scelte concrete. 

L’associazione ha deciso di accompagnare e tenere monitorata l’attività fatta in questo ambito sia con i propri dipendenti che con i fornitori: pensando al grande tema, particolarmente delicato in questo periodo storico, dell’energia, Lapam ha già messo in cantiere di usare energia elettrica proveniente al 100% da fonti rinnovabili, grazie al Consorzio Cenpi a cui aderisce e che proponiamo a tutti gli associati. Pensiamo, sempre rimanendo a questa tematica, al fotovoltaico già presente nella sede centrale di Modena e di prossimo allestimento in altre sedi di proprietà, in modo da arrivare nel minor tempo possibile ad averlo in funzione in tutte le sedi di cui l’associazione è proprietaria. 

Ma non è finita certamente qui: con i nostri stili di vita possiamo fare la nostra parte, basti pensare al tema della mobilità sostenibile e alle pool car, che, come Lapam, vogliamo prendere seriamente in considerazione nel prossimo futuro. 

Fissare i risultati in un documento dà consapevolezza e aumenta la capacità di scegliere dove andare e come farlo: questo è il Bilancio del Valore di Lapam, e queste pagine danno conto di tanto lavoro, di tanta passione, anche di tanti risultati ancora da perseguire e da raggiungere. 

Scrivere questo oggi, a inizio aprile 2022, quanto il Bilancio del Valore sta per andare in stampa potrebbe sembrare anacronistico con i venti di guerra che soffiano impetuosi in Europa e dopo una pandemia devastante anche per il tessuto economico. Eppure è anche da qui che è necessario ripartire, dal fare la nostra parte. Lapam è stata, è e sarà sempre al fianco degli imprenditori, condividendo informazioni, professionalità, passione e visione di futuro. Questo è il compito che ci è dato e questo, anche attraverso il Bilancio del Valore, vogliamo portare avanti.

La Gestione del Valore
Bilancio Intangibile e Sostenibilità 2021

Precedenti edizioni

Bilancio Intangibile 2020
Bilancio del Capitale Intellettuale 2020

La Gestione del Valore edizione 2020 “Non si presta mai attenzione a ciò che è stato fatto; si vede soltanto ciò che resta da fare.”…

Bilancio Intangibile 2019
Bilancio del Capitale Intellettuale 2019

La Gestione del Valore edizione 2019 “La nostra meta non è mai un luogo, ma piuttosto un nuovo modo di vedere le cose.” Henry Miller…

Bilancio Intangibile 2018
Bilancio del Capitale Intellettuale 2018

La Gestione del Valore edizione 2018 Una presenza diffusa, in cui la sapienza artigiana e delle piccole imprese si fonde con la cultura del territorio….

Bilancio Intangibile 2017
Bilancio del Capitale Intellettuale 2017

La Gestione del Valore edizione 2017 Modena e Reggio Emilia, provincie adiacenti nel cuore dell’Emilia Romagna sono sempre state ricche di storia umana, fatta da…

Bilancio Intangibile 2016
Bilancio del Capitale Intellettuale 2016

La Gestione del Valore edizione 2016 Anche l’albero più grande, nasce da un piccolo seme. Finalità e strutturadel Bilancio del Capitale Intellettuale Il Bilancio del Capitale…

Bilancio Intangibile 2015
Bilancio del Capitale Intellettuale 2015

La Gestione del Valore edizione 2015 Le tre regole di lavoro: esci dalla confusione, trova semplicità, dalla discordia trova armonia. Nel pieno delle difficoltà, risiede…

Bilancio Intangibile 2014
Bilancio del Capitale Intellettuale 2014

La Gestione del Valore edizione 2014 Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli….

    Vuoi ricevere le nostre pubblicazioni stampate?

    Compila il modulo per inoltrare la richiesta

    Potrai ritirare le pubblicazioni richieste presso la sede lapam indicata


    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate