Torna all'elenco

Come contrastare Il fenomeno dell’abusivismo

23 Giugno 2016

Abusivismo

Un danno alle Imprese, un rischio per i consumatori, un problema per lo Stato e le amministrazioni locali. È quanto produce il fenomeno dell'abusivismo.

Per questo Lapam Confartigianato ha organizzato l'incontro dal titolo Come contrastare il fenomeno dell'abusivismo.
trattati i temi legati al ruolo dell'Associazione, delle istituzioni, di imprese e cittadini nel contrasto all'abusivismo, come comportarsi di fronte ad un sospetto di attività abusiva in luogo pubblico e/o privato e al protocollo di intesa sull'abusivismo stipulato per la città di Modena: un esempio da seguire.

L'abusivismo è una piaga perché porta con evasione fiscale, elusione della legalità, toglie sicurezza per il consumatore ed è il peggior strumento di concorrenza sleale, specialmente in tempi di crisi dei consumi.

L'abusivismo mina profondamente la vita delle imprese oneste e legali, ne aumenta la mortalità e disgrega il tessuto imprenditoriale e sociale.

Quando

giovedì 23 giugno 2016 ore 20.30 presso la sala riunioni della sede Lapam di Pavullo via Minelli, 11
mercoledì 29 giugno 2016 ore 20.30 presso il teatro comunale di Fiumalbo, via A. Coppi, 4

SALUTO DI APERTURA

Cantergiani Graziano, Presidente Sede Lapam Pavullo
Maurizio Nardini, Presidente Sede Lapam Fiumalbo

TEMATICHE AFFRONTATE

– Il ruolo dell'Associazione, delle istituzioni, di imprese e cittadini nel contrasto all'abusivismo
– Come comportarsi di fronte ad un sospetto di attività abusiva in luogo pubblico e/o privato
– Il protocollo di intesa sull'abusivismo stipulato per la città di Modena: un esempio da seguire

CON IL CONTRIBUTO DI

Forze dell'Ordine e Istituzioni

Rita Cavalieri, Presidente Licom
Gilberto Luppi,Presidente Confartigianato

Informazioni

Sede Lapam Pavullo tel. 0536 329000
Lapam Fiumalbo tel. 0536 73058

Allegati

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This