Torna all'elenco

Dal boom economico all’Era digitale

29 Maggio 2020

Per quanto oggi possa sembrare distante, il 2019 ha rappresentato per Lapam una pietra miliare.
pochi mesi fa infatti festeggiavamo insieme ai nostri associati sessant’anni di attività. In occasione del nostro anniversario abbiamo voluto lasciare un segno tangibile sul territorio con iniziative, eventi e proposte rivolte alle imprese, alle pubbliche amministrazioni e ai principali stakeholders locali.

Nel volume realizzato per l’occasione – che trovate qui sotto – abbiamo provato a riassumerle tutte, dando merito a coloro che hanno contribuito alla riuscita delle celebrazioni e alle tante imprese che hanno partecipato alle tavole rotonde e ai momenti di confronto organizzati sulle due province di Modena e Reggio Emilia.

Un’occasione importante per ricordare da dove siamo partiti e rendere onore ai tanti collaboratori, funzionari, ex segretari ed ex presidenti che hanno lavorato per la “Libera Associazione Provinciale Artigiani Modenesi”.
chi nel lontano 1959 diede impulso, non senza difficoltà, alla nascita di un’associazione che aveva nel lavoro autonomo, nel rispetto dell’imprenditoria e nel cristianesimo progressista i propri valori, è utile oltre che doveroso.
oltre che doveroso, è ricordare Ermanno Gorrieri, sociologo, ex partigiano, Ministro del Lavoro e ispiratore della nostra organizzazione, il senatore e primo presidente Lapam Mario Baldini, il primo segretario Ezechiele Zanasi e tutti coloro che sul finire degli anni ’50 diedero vita all’associazione e ne permisero la crescita futura.

Utile oltre che doveroso, è ricordare la figura del senatore e artigiano Furio Farabegoli, che fu falegname prima che politico e che lavorò affinché l’associazione divenisse parte attiva di Cgia Confartigianato, fondata anni prima da Manlio Germozzi.
oltre che doveroso, ricordare chi edificò l’infrastruttura che ancora oggi determina la nostra visione e le nostre scelte. Penso a Lino Mischitelli, vice presidente e responsabile sindacale che nel 1979 ebbe l’intuizione di dar vita alle categorie e ai loro consigli per coinvolgere maggiormente la base associativa in un momento storico di passaggio.

Nomi che hanno lasciato un segno indelebile e che riecheggiano nelle interviste che troverete all’interno di questo volume.
È anche a loro che dobbiamo pensare considerando le sfide che attendono Lapam e le sue imprese negli anni a venire, anche alla luce di quanto sta accadendo con l’emergenza causata da Covid-19.

È comunque ancora valido quanto scrivevo mesi fa, preparando l’introduzione a questo volume. La nostra evoluzione passa attraverso quella delle filiere produttive. L’efficienza dei suoi servizi attraverso la trasformazione imposta dal digitale.
è fondamentale per darci un’orizzonte ampio che non si limiti al momento contingente, ma sappia affrontare questo particolare momento storico.
sessantesimo anniversario dalla sua fondazione, Lapam non si sia limitata ad una serie di celebrazioni pubbliche e premiazioni, ma ha perfezionato uno strumento “sartoriale” utile alle nostre micro e piccole imprese: MyLapam.
a tutte le imprenditrici e agli imprenditori associati servizi digitali utili a fare impresa, significa sostenerli tanto quanto essere presenti ai tavoli istituzionali. Ora più che mai.

Un impegno che rilanciamo qui e negli anni a venire sulle due province in cui siamo presenti con le nostre sedi.
lettura.

Carlo Alberto Rossi
generale Lapam

 

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This