Torna all'elenco

L’imprenditore protagonista del presepe

Il segretario della sede reggiana della nostra associazione Roberto Prearo, e Alberto Zinanni, direttore di Coldiretti Reggio Emilia, hanno incontrato monsignor Alberto Nicelli, Vicario generale del Vescovo di Reggio Emilia-Guastalla monsignor Massimo Camisasca.

Durante l’incontro le associazioni hanno donato al Vicario la statuina del presepe raffigurante un imprenditore.

Dopo l’infermiera, donata nel 2020, in questo 2021 la statuina raffigura l’imprenditore che usa la tecnologia.

Questo dettaglio vuole significare la centralità dell’impresa che affronta quotidianamente nuove sfide per la crescita economica e sociale del Paese, non ultima quella della pandemia che speriamo di lasciare presto alle spalle.

Come sottolinea il direttore di Coldiretti Reggio Emilia:

La situazione per il mondo agricolo non è semplice, le sfide che ci attendono, a partire dal contenimento dei prezzi, sono decisive per il futuro.
Dobbiamo però sottolineare che durante la pandemia gli agricoltori non hanno mai smesso di lavorare: hanno garantito ai cittadini il cibo da portare in tavola. Sono stati inoltre il motore di iniziative di impegno sociale e di solidarietà per sostenere le persone meno fortunate e in difficoltà.

Roberto Prearo, segretario della nostra sede di Reggio Emilia ha aggiunto:

I costi delle materie prime e dell’energia rischiano di frenare in modo pesante la ripresa. Ma siamo qui e vogliamo continuare a fare la nostra parte. Il personaggio del presepe è particolarmente caro agli artigiani, perché nella sua figura ci possiamo rispecchiare. In lui infatti vediamo riflesse tutte le caratteristiche del nostro essere imprenditori. La fatica, il sacrificio e l’impegno si tramutano poi in soddisfazione: quella di aver realizzato qualcosa di unico e di utile. È bello, poi, che di questa figura venga evidenziato l’uso delle nuove tecnologie. Le sfide della modernità infatti sono ormai diventate il pane quotidiano delle nostre imprese.

Monsignor Nicelli ha poi ringraziato e fatto gli auguri per un sereno Natale alle due associazioni anche a nome del Vescovo Massimo, ricordando l’importanza di coltivatori diretti, artigiani e commercianti.

Alberto Zinanni, Coldiretti, Monsignor Nicelli e Roberto Prearo segretario Lapam Reggio Emilia

Le due associazioni, insieme con Symbola, hanno fortemente voluto questo gesto simbolico, che hanno ripetuto in tutto il Paese.

La stessa operazione è infatti avvenuta anche a Modena dove Il presidente della nostra associazione Gilberto Luppi e il Direttore di Coldiretti Modena Giovanni Duò, hanno incontrato l’arcivescovo di Modena-Nonantola e vescovo di Carpi, don Erio Castellucci.

Giovanni Duò, direttore di Coldiretti Modena, ha sottolineato il grande risultato fatto quest’anno dalle imprese agricole:

Si tratta di un risultato reso possibile dalla capacità degli imprenditori agricoli di coniugare tradizione e innovazione facendo delle campagne italiane le più green d’Europa.

Anche il presidente Luppi ha aggiunto una riflessione manifestando la propria preoccupazione legata all’aumento dei costi delle materie prime che rischiano di frenare la ripresa. Ne avevamo parlato anche qui.

Il vescovo Erio ha ringraziato e ha fatto gli auguri per un sereno Natale alle due associazioni, ricordando l’importanza di coltivatori diretti, artigiani e commercianti. E ha assicurato che la statuina sarà posta in un presepe come simbolo di rinascita e di fiducia.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"
    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate