Torna all'elenco

Indagine a Maranello: i numeri delle imprese nel 2020

Cambio della guardia nella nostra sede di Maranello: il nuovo segretario è Francesco Monduzzi, già segretario delle sedi di Serramazzoni e Prignano, che subentra a Stefano Roncaglia, recentemente diventato segretario della nostra sede di Fiorano Modenese.

Il cambio di segretario della sede di Maranello coincide con un’indagine che il nostro Ufficio Studi ha realizzato sulla dinamica delle imprese del comune pedemontano, con i dati aggiornati a fine 2020.

Sono 1312 in totale le imprese attive nel comune di Maranello al 31 dicembre 2020 un numero in linea con quello di fine 2019, (6 imprese in meno per un -0,5% complessivo), un dato migliore del -0,8% riscontrato nell’intera provincia di Modena. Il dato è meno brillante se si considerano soltanto le imprese artigiane, che a fine 2020 erano 435, contro le 443 dell’anno precedente.

Calma quasi piatta anche guardando le cessazioni e le nuove iscritte alla Camera di Commercio nel 2020: le novità sono 67, contro le 74 del 2019, mentre calano le cessate nel 2020, 57 contro le 67 di un anno prima. Le nuove iscritte come imprese artigiane passano da 29 nel 2019 alle 20 nel 2020 e in linea le cessate (28 lo scorso anno, 29 nel 2019). La dinamica sconta, come succede nell’intera provincia, l’attesa per l’evoluzione della pandemia.

Quali sono le tipologie di imprese più presenti a Maranello?

Il commercio all’ingrosso e al dettaglio insieme a riparazione di veicoli è al comando con 322 imprese, seguono le imprese del comparto costruzioni e le manifatturiere, rispettivamente con 206 e 196 unità.

Più di 100 iscritte anche per le attività immobiliari (117) e alloggio e ristorazione (102, un numero significativo vista anche la vocazione turistica della città della Ferrari), molto più staccate le attività professionali come studi di progettazione e tecnici con 55, stessa quota delle altre attività di servizi.

Le variazioni, come evidenziato già in precedenza, sono minime, ma è interessante rilevare che, a fronte di aumenti di 2/3 imprese per molti settori, ci sia un calo rispetto al 2019 di 8 unità nelle manifatturiere, di 6 nelle costruzioni e di 5 in alloggio e ristorazione.

Il sindaco di Maranello Luigi Zironi commenta così i dati:

I numeri della ricerca dell’Ufficio Studi Lapam relativi al quarto trimestre del 2020 mostrano una situazione delicata anche per il territorio maranellese, nonostante i dati riguardanti le imprese siano leggermente migliori rispetto alla media provinciale. Siamo dunque impegnati quotidianamente a tenere alta la guardia e come amministrazione continueremo, per quanto possibile, ad affiancare gli imprenditori locali con scelte e misure che siano di supporto alle nostre aziende.

Il neo segretario Francesco Monduzzi, sottolinea invece la necessità di continuare a lavorare in continuità con le imprese del territorio:

Come associazione continueremo a lavorare sulla scia della continuità in favore delle imprese del territorio. Sarà anche importante mantenere un rapporto stretto con l’amministrazione e con le realtà economiche e sociali di Maranello.

Richiesta Informazioni

Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

Sei già associato a Lapam Confartigianato? *

Please wait...

News correlate

Share This