Torna all'elenco

Lapam incontra Aimag: sulle aggregazioni attenzione al legame con il territorio

21 Ottobre 2016

Il futuro e le prossime scelte di governance della multiutility Aimag sono state al centro dell'incontro promosso da Lapam con i vertici dell'azienda svoltosi nei giorni scorsi presso la sede di Mirandola.
alla presidente di Aimag Monica Borghi, era presente una delegazione di sindaci in qualità di azionisti, Alberto Bellelli, Roberto Solomita e Alberto Silvestri, primi cittadini di Carpi, Soliera e San Felice.

La delegazione Lapam era composta da funzionari locali e da Gilberto Luppi e Federico Poletti, componenti della Giunta esecutiva generale, unitamente a Daniele Berni e Riccardo Cavicchioli in rappresentanza dell'Area Nord e dell'Area di Carpi, i due principali territori serviti da Aimag.

Scopo dell'incontro, fortemente voluto dalla dirigenza Lapam, era quello di fare il punto sul percorso che Aimag compirà nei prossimi mesi in merito alle possibili forme di aggregazione futura con altre Multiutility, in una logica, ribadita ancora dai vertici dell'azienda, di rafforzamento e di adeguato riposizionamento sul mercato.

Pur condividendo gli obiettivi di fondo espressi dai sindaci presenti, come Lapam abbiamo sottolineato la necessità di mantenere anche nel futuro un chiaro legame con il territorio di riferimento (cosa che ha contraddistinto fortemente Aimag in questi anni attività), in una logica di collaborazione e sinergia anche con il tessuto imprenditoriale locale.

Al tempo stesso i dirigenti Lapam hanno espresso preoccupazioni rispetto a possibili futuri incrementi tariffari, sia nella gestione rifiuti che nel servizio di distribuzione del gas, elementi che in questa delicata fase economica, non sarebbero assolutamente sopportabili da parte del mondo delle imprese.

L'auspicio finale di Lapam sulle scelte che gli azionisti di Aimag compiranno nei prossimi mesi è che queste non siano dettate esclusivamente da finalità legate alla riscossione di rendite finanziarie e ottimizzazione dei profitti, ma che nel futuro percorso di aggregazione, se veramente inevitabile, siano presi in considerazione anche altri aspetti altrettanto importanti, legati al contesto sociale ed economico in cui Aimag da sempre opera.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This