Torna all'elenco

La sede di Reggio ha incontrato il sindaco Vecchi sul tema Pug

Nei giorni scorsi si è tenuto un importante incontro con il comune di Reggio Emilia col sindaco Luca Vecchi e il vice sindaco Alex Pratissoli. Oggetto dell’incontro il futuro della città tramite il Piano urbanistico generale (Pug). Un piano che intende avere una prospettiva di lungo termine per tracciare un solco nella evoluzione urbana, sociale ed economica del comune.

L’incontro si è aperto con il saluto del presidente Guido Gasparini, che ha puntato sulla necessità di un dialogo costante e aperto, come base solida su cui costruire il futuro della città:

Questo percorso è iniziato nel 2020, quando abbiamo presentato alcune osservazioni e suggerimenti sul miglioramento delle politiche abitative, sul recupero e sulla riqualificazione di aree e fabbricati dismessi con strumenti urbanistici flessibili per garantirne l’utilizzo concreto, con l’obiettivo primario di aumentare i posti di lavoro, senza dimenticare la valorizzazione commerciale del centro che lo renderebbe vivibile, ma soprattutto sicuro.

Gasparini ha poi rilanciato l’importanza di una generale riqualificazione del territorio, valorizzando i suoi punti di forza:

È indispensabile avere infrastrutture potenziate e moderne. E raggiungere l’obiettivo di migliorare qualità della vita e dell’aria, valorizzare la stazione Mediopadana, credere nello sviluppo dei villaggi artigiani. Non possiamo dimenticare i lavoratori che hanno bisogno di servizi, di assistenza per bambini e anziani, di politiche giovanili, di un nuovo rapporto tra pubblico e privato, più vicino e solidale, come la pandemia ci ha insegnato in questi lunghi mesi.

Il parere della pubblica amministrazione

Il Sindaco Vecchi e l’assessore Pratissoli, guardando con fiducia al futuro e alla collaborazione con gli imprenditori, hanno spiegato l’importanza dei fondi del Pnrr e del Pug. Essi sono fonte di un rinnovamento profondo del territorio. Il territorio va valorizzato rendendo la città vivibile, ben collegata sia al suo interno che con l’esterno, lanciando lo slogan della ‘città dei quindici minuti’. Deve inoltre essere ricca di servizi funzionali ed efficaci per i cittadini.

La rigenerazione urbana, secondo l’amministrazione, passerà anche da una nuova edilizia residenziale popolare volta alla tutela delle fasce più deboli, oltre che per un corposo recupero del centro storico. L’obiettivo, con la conversione del seminario in un polo universitario da dodici mila studenti e il recupero del Parco Innovazione ex Reggiane, è quello di dare alla zona un nuovo impulso commerciale, rendendola viva e sicura, proprio come chiesto anche da noi.

Il Sindaco ha quindi sottolineato come sia fondamentale una sempre più stretta collaborazione tra pubblico e privato. È necessario guardare al Pug e ai fondi del Pnrr con occhi nuovi, pronti a cogliere opportunità innovative per rilanciare la città e affrontare nel migliore dei modi le sfide del futuro, come la transizione energetica.

Al termine dell’incontro il presidente di Reggio Gasparini ha ribadito la propria disponibilità a tenere aperto il canale del dialogo e del confronto. Ha poi esortato il Comune a sfruttare il bagaglio di esperienza del mondo che rappresentiamo per costruire un futuro di sviluppo per il territorio.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"
    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate