Torna all'elenco

Lapam Zona di Sassuolo: “Preoccupati per la Bretella. È finanziata, non si può stoppare”

18 Giugno 2018

Bretella: "Adesso devono partire i lavori, non sarebbe accettabile l’ennesimo stop a spese delle imprese"

”Siamo molto preoccupati. La Bretella è un’opera indispensabile per il territorio, rinviata per decenni e finalmente è arrivata alla fase operativa. Il finanziamento c’è, l’utilità (pensando anche al collegamento con lo scalo merci di Marzaglia) è innegabile. Adesso devono partire i lavori, non sarebbe accettabile l’ennesimo stop a spese delle imprese”.

Ianez Rinaldi e Sauro Simonini, rispettivamente Presidente e Segretario Lapam della Zona di Sassuolo, commentano così gli ultimi sviluppi legati al raccordo autostradale Campogalliano-Sassuolo, la cosiddetta Bretella. L’opera, come noto, servirà anche il nascente scalo merci di Marzaglia, che si trova lungo la via Emilia:

“E’ evidente a tutti che l’importanza di questa opera è legata al polo logistico di Marzaglia, che permetterà l’interconnessione ferro-gomma, tra treno e autocarri. Permettere un collegamento diretto tra il Distretto ceramico, che resta il più importante d’Europa, e la direttrice che porta al nord Europa tramite il Brennero, consentirà non solo alle imprese di operare in modo migliore e facendo economie, ma anche di decongestionare alcuni tratti di strada (la via Emilia, la Modena-Sassuolo urbana…) dove spesso si formano code e, come conseguenza, inquinamento. La Bretella – proseguono Rinaldi e Simonini – è stata progettata con criteri moderni e funzionali, ha superato i paletti giustamente stretti dell’impatto ambientale e, particolare non trascurabile, fungerà anche da infrastruttura telematica, dato che la banda ultra larga correrà parallela all’autostrada”.

La conclusione di Presidente e Segretario Lapam della Zona di Sassuolo è netta:

“Sostenere che la Bretella non serve non corrisponde al vero, e lo dimostrano le prese di posizione delle imprese, dire che occorre ripensarla significa, di fatto, affossarla. Ripetiamo, i finanziamenti ci sono e il progetto è esecutivo: al mondo politico chiediamo con forza di non perdere l’occasione per collegare Sassuolo e il Distretto al mondo“.

Per maggiori informazioni

Per cogliere questa opportunità, o richiedere maggiori informazioni, è sufficiente compilare questo modulo e sarete ricontattati.

Sei associato? *

Please wait...

News correlate

Share This