Torna all'elenco

Maranello: Comune e parti sociali firmano l’accordo su lavoro e crescita

Il presidente della sezione Lapam di Maranello, l’imprenditore Gaetano Pasquetto, ha firmato – martedì 13 luglio – il “Patto tra istituzioni, imprese e parti sociali per il lavoro, il clima e lo sviluppo territoriale sul territorio comunale di Maranello” (in allegato in fondo a questo articolo ndr.). Un accordo tra amministrazione comunale, associazioni datoriali e sindacati, per governare in modo condiviso le trasformazioni che stanno interessando il mondo del lavoro.

Il patto si inserisce nella più ampia cornice dell’accordo siglato da Regione Emilia Romagna con tutte le parti sociali nel dicembre 2020, con l’obiettivo di garantire al territorio una risposta che “preservi e potenzi la struttura economica e sociale” di Maranello.

“Apprezziamo l’impegno dell’amministrazione comunale e ne condividiamo gli intenti – ha commentato Pasquetto – la nostra associazione sarà sempre un interlocutore aperto ad iniziative che promuovano, come in questo caso, un impegno virtuoso per garantire occupazione, sostenibilità, legalità e formazione”.

I punti dell’accordo

I principali punti in cui, oltre a noi, si sono impegnati Confindustria, CGIL, CISL, UIL, Confcommercio, CNA e Confesercenti, sono i seguenti:

  • Valorizzare e promuovere l’identità economica del territorio. L’ingegno e l’eccellenza produttiva sono un patrimonio immateriale che va ampliato e salvaguardato, in quanto il talento produce valore, competitività e sviluppo per il territorio e benessere per le persone.
  • Promuovere la legalità, valore identitario della nostra società e garanzia di qualità sociale ed ambientale, precondizione per tutelare i diritti e la dignità delle lavoratrici e lavoratori e delle imprese virtuose. Coerentemente le parti promuoveranno ogni azione utile a rafforzare la tutela dei lavoratori impiegati negli appalti sia pubblici che privati.
  • Sostenere la salvaguardia di tutti i livelli occupazionali e la tutela del lavoro di qualità, sia rispetto alla implementazione di formazione “tailor-made” per consolidare, accedere o avere opportunità di ricollocazione nel mondo del lavoro, sia rispetto alle imprese che autocertifichino il rispetto delle norme sul lavoro e valorizzino il benessere dei lavoratori sui luoghi di lavoro, prestando attenzione anche alla conciliazione dei tempi di lavoro con quelli di cura, sostenendo la parità di genere in ambito lavorativo e garantendo le necessarie condizioni di salute e di sicurezza negli stessi luoghi di lavoro.
  • Riconoscere come valore sociale la corresponsabilità tra Istituzioni e Imprese del territorio, con l’obiettivo di agevolare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e ridurre così la precarizzazione e l’instabilità del mondo del lavoro, favorendo la presenza di donne e giovani nelle aziende e rivolgendo loro una particolare attenzione.
  • Promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio, in coerenza con gli obiettivi di Agenda 2030, focalizzando tra i principali obiettivi un piano per la mobilità che favorisca un impatto positivo sui livelli di inquinamento, la realizzazione di infrastrutture che si integrino con il contesto territoriale, l’erogazione dei servizi di cui le famiglie e i cittadini hanno bisogno, un’offerta formativa declinata in base alle esigenze degli studenti con la necessità di orientarli al futuro.
  • Sostenere politiche abitative adeguate alla domanda, in ottica di area vasta almeno distrettuale, con particolare attenzione anche alla riqualificazione degli immobili e all’efficientamento energetico stimolati dalle agevolazioni derivanti da fondi europei, nazionali e regionali.

Allegati

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    Per inviare la richiesta, clicca su Invia e attendi il box verde di conferma.
    Riceverai inoltre un'email di riepilogo.

    News correlate

    Share This