Torna all'elenco

Motivazione e concentrazione, le idee vincenti nascono da qui

6 Ottobre 2017

«Non è semplice trovare la motivazione, ma è la chiave del successo».
Franco Bertoli, pluricampione di pallavolo e oggi tra i più rinomati mental coach italiani, non ha dubbi: «È la persona motivata che ti dà grandi risultati e ti conduce a grandi obbiettivi».
principale dell'Assemblea generale Licom, Bertoli ha intrattenuto imprenditori e imprenditrici del comparto turismo e commercio, insistendo sul ruolo dell'allenamento mentale come componente fondamentale della quotidianità.
aver trionfato nei palazzetti di mezzo mondo, oggi Bertoli motiva dipendenti e manager di grandi aziende, ricordando a tutti come l'ingrediente principale di un'ottima performance sia sempre la concentrazione.
«Oggi le grandi imprese – ma il discorso è valido anche per le piccole aziende o per i professionisti – devono essere in grado di motivarsi e di concentrarsi per prendere decisioni importanti. Per questo alcune di queste si attrezzano con luoghi appositi come le concentration room dove, attraverso l'allenamento mentale, raggiungono la giusta decisione da prendere».
Allenamento mentale, ma anche spirito di gruppo e fiducia nel team.

 

 

È questa la ricetta per affrontare le sfide che grandi o piccole organizzazioni si trovano ad affrontare in un mondo in cui la cacofonia di informazioni o la sovrabbondanza di comunicazione possono indurre all'errore. «È anche vero che non dobbiamo aver paura di commettere errori – continua Bertoli – la paura ci paralizza e ci distoglie dalle nostre capacità. Noi siamo esseri composti di energia. Questa energia se giustamente indirizzata, può condurci a risultati straordinari. L'importante è sgomberare la mente dalla spazzatura, dal superfluo. Respirare e dopo aver valutato attentamente tutti gli elementi che riguardano la decisone da prendere: scegliere».
alla "lezione" di Bertoli, grande attenzione è stata riservata anche alla relazione di fine mandato della presidentessa di categoria, Rita Cavalieri, che ha ricordato le grandi sfide che attendono il comporto del Turismo e del Commercio all'indomani di due normative cruciali.
una parte la Legge regionale sulle destinazioni turistiche, che riordina competenze ed enti in una nuova ottica territoriale.
'altra l'ormai annosa direttiva Bolkestein che grava in particolar modo sui commercianti ambulanti e che, dopo il decreto Milleproroghe, posticipa al 31 dicembre 2018 la rimessa a bando delle concessioni di spazi pubblici in scadenza a luglio 2017.
è stato il turno di Cribis, società specializzata nella fornitura di informazioni economiche, che ha presentato uno studio sui pagamenti tra aziende nei settori del commercio e del turismo nelle due province di Modena e Reggio Emilia. «Dal nostro studio – spiega Michele Colombo – emerge che nelle due province interessate i ritardi gravi nei pagamenti ai propri fornitori, cioè superiori ai 30 giorni, ammontano al 9% su un totale di 24mila imprese. Inferiore quindi alla media nazionale che ad oggi è stimata attorno al 14%».
dato incoraggiante per l'affidabilità del comparto in questa fetta di Emilia Romagna.
margine dell'evento è stato infine approvato all'unanimità il gruppo dei 6o candidati consiglieri usciti dalle precongressuali Licom, da cui verrà eletto il gruppo dirigente di categoria, al congresso generale del prossimo 29 ottobre.  

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This