Torna all'elenco

Nasce MyLapam per stare vicino alle imprese

6 Febbraio 2020

L'associazione cresce

presentando la campagna tesseramento 2020, con uno slogan legato strettamente al territorio ‘Legati al territorio, liberi di fare impresa’, abbiamo presentato martedì 21 gennaio alcuni numeri del 2019, e un nuovo modo di stare vicino alle imprese, chiamato MyLapam.

“Si tratta, in pratica, di un nuovo strumento a disposizione di imprese e professionisti disponibile da lunedì 27 gennaio per tutte le attività e su ogni device – ha spiegato ai giornalisti presenti il Segretario generale Carlo Alberto Rossi -. Permetterà di monitorare l'andamento della propria impresa da pc o App, da smartphone e tablet in tempo reale. Il servizio base è gratuito per tutte le imprese associate a Lapam, ci sono poi moduli più specifici a pagamento. Oltre a gestire fatturazione elettronica, scadenziario, archivio digitale e Pec, MyLapam consentirà di avere a disposizione tutti i dati dei dipendenti in un clic (informazioni sul contratto di lavoro, produttività, elementi retributivi e di costo) e la possibilità di una analisi strategica per pianificare azioni strategiche con un consulente Lapam dedicato. Durante incontri periodici sarà possibile analizzare l'andamento economico e finanziario e grazie ai report consultabili online e si potrà avere una visione chiara e sempre aggiornata dell’attività”.

I numeri

Ma passiamo ai numeri. Quelli interni parlano di un aumento di associati (+1,2% a fine 2019 rispetto al 2018, con circa 11mila imprese) e fatturato (su dell’1,5%), ma un dato interessante riguarda un’analisi approfondita sull’occupazione curata dell’Ufficio Studi Lapam Confartigianato su un campione rappresentativo di aziende associate formato da oltre 3mila imprese con 26mila cedolini, pari all’8,3% del totale degli occupati nel settore privato in provincia.
2019 rispetto al 2018 a Modena crescono occupazione (+2,5%), ore lavorate (+2,3%) e contratti a tempo indeterminato (+6%), mentre scendono quelli a tempo determinato (-11,7%). Salgono tutti i comparti (manifatturiero, costruzioni e servizi), e anche l’artigianato fa segnare un segno positivo, sia pure meno significativo (occupati +1,3%, ore lavorate +1,4%).

Andando a spulciare nel dettaglio si nota una difficoltà maggiore nelle micro e piccole imprese rispetto alle medio grandi. C’è infatti una lieve flessione dello 0,7% nell’occupazione delle micro imprese (fino a 9 addetti), composto da una crescita in quelle fino a 4 addetti (+0,4%) e da un calo in quelle da 5 a 9 addetti (-1,5%). Le piccole imprese, tra 10 e 49 addetti, fanno segnare un +1,1%, il totale delle micro e piccole imprese, quelle sotto i 50 addetti, nel totale sale dello 0,3% nell’ultimo anno. Come ore lavorate, invece, le micro imprese scendono del 2,5%, mentre le piccole fanno segnare un +2%. Analizzando i dati per comparti, il numero di addetti cresce in ogni settore economico, con le Costruzioni che segnano un +2,8% sul numero medio di addetti nel 2019 rispetto all’anno precedente, seguite dalla Manifattura con il +2,7% e i Servizi con il +2,1%.
il numero di ore lavorate (media annua) conferma una crescita diffusa in tutti i settori, con al primo posto le Costruzioni con +3,7%, i Servizi con +2,3% e il Manifatturiero con +2%.
’occupazione ha visto crescere il numero di contratti a tempo indeterminato del 6% e calare fortemente il tempo determinato (-11,7%), dato accentuato dal numero di ore lavorate (+6,3% per l’indeterminato contro il -18,8% del determinato).

“Leggiamo questi dati in due direzioni – conclude il Presidente Lapam, Gilberto Luppi -. Da una parte è positivo che crescano occupati e ore lavorate, a dimostrazione del fatto che gli imprenditori lavorano per dare lavoro, dall’altra si notano segnali di sofferenza nelle piccolissime imprese: il mercato si è evolutoe le aziende più piccole fanno più fatica rispetto a quelle più strutturate. Per il 2020 – conclude il Presidente Lapam – osserviamo qualche segnale meno positivo all’orizzonte, si tratta per il momento soltanto di previsioni che speriamo siano disattese dai fatti”.

    Richiesta Informazioni

    Compila il modulo e sarai ricontattato al più presto

    Informativa Privacy

    Dichiarare di aver preso atto dell'informativa sul trattamento dei dati personali selezionando la casella: "Acconsento al trattamento dei dati personali"

    News correlate

    Share This